Us: Iuliano is back. In partenza Tascone e Signorini

Su Di Livio c'è il Gubbio

Più informazioni su


    di Gianfranco Giovene

    Il passaggio ormai definito di Tascone alla Cavese – via Pescara – ha liberato un altro armadietto nello spogliatoio del Catanzaro. I giallorossi non hanno perso tempo e levata l’etichetta con numero e nome del centrocampista ex Paganese hanno provveduto già oggi ad incollarci la nuova. Con le credenziali di Alvaro Iuliano, ulteriore rinforzo dopo Carlini per la mediana di Auteri: l’accordo per il passaggio in prestito fino al termine della stagione con il Potenza era già delineato, oggi lo si è definito nei dettagli e già domani il brasiliano sarà a disposizione del mister per la sua seconda avventura con le aquile. Della prima ci sono solo ricordi positivi: l’ottimo rapporto instaurato con la piazza, il feeling immediato con l’allenatore, la scalata – quasi impronosticabile ad inizio stagione – nelle gerarchie del reparto, ed anche i gol – pesanti – che hanno contribuito al raggiungimento dell’obietivo podio. Seguendo il cuore Iuliano ha scelto nuovamente Catanzaro rinunciando ad altre proposte tra cui anche quella del Picerno. E il suo arrivo, ampiamente previsto nei giorni scorsi, serra definitivamente la porta allo sbarco di Rizzo per il quale i giallorossi avevano ugualmente trovato l’accordo con il Catania per un passaggio a titolo definitivo fino a giugno 2021.

    Operazione messa prima in ghiaccio per il ribaltone in panchina, poi, con il ritorno di Auteri e la conferma di Urso, del tutto abbandonata. Le ultime ore di mercato saranno fondamentali per gestire il flusso in uscita con Mangni e Signorini principali indiziati a fare fagotto. Per il difensore, da tempo nel mirino del Catania ma non troppo convinto di trasferirsi all’ombra dell’Etna, si sono accesi i riflettori della Carrarese che starebbe pensando proprio a lui per sostituire il partente Conson (a Trieste). Definitivamente saltato invece il passaggio di Mangni a Siena – i toscani avrebbero virato verso altri profili – resta in piedi per la punta l’opzione Catania.   Altro punto interrogativo è Di Livio che potrebbe alla fine partire accettando la proposta del Gubbio.

    Più informazioni su