Catanzaro Calcio, in attacco positivi problemi di abbondanza fotogallery

Tulli già a pieno regime. Carlini scalpita. Kanoute non in un momento troppo felice

Per un Tulli (foto) già a pieno regime, premiato anche agli Italian Sport Award come autore del gol più bello dell’anno ormai alle spalle – quello realizzato lo scorso febbraio, con la maglia del Trapani, contro il Catania – un Carlini che scalpita e pare intenzionato a bruciare le tappe per l’esordio dal primo minuto con il Catanzaro. A loro potrebbe affidarsi sabato Gaetano Auteri, modificando in partenza l’assetto offensivo già visto contro Sicula Leonzio e Viterbese, per fronteggiare il fanalino di coda Rieti ed allungare la striscia positiva inaugurata con il suo ritorno.

Anche perché le ultime prove hanno segnalato un Kanoute un po’ giù di corda ed appannato e regalargli un po’ di fiato in questa fase – ora che a mercato (ben) fatto è decisamente più possibile rispetto a prima – potrebbe rivelarsi una mossa azzeccata per recuperarlo. Tulli da un lato, Carlini dall’altro, nel mezzo uno tra Di Piazza e Bianchimano. Le prove generali si faranno da qui alla rifinitura di venerdì tra Giovino e il “Ceravolo”.

Ciò che è certo, a livello generale, è che l’abbondanza e la qualità rafforzata nel reparto offensivo metteranno d’ora in poi il coach di Floridia in positiva difficoltà nelle scelte. E magari, perché no, anche davanti alla possibilità di variare assetto in base all’avversario o ai momenti delle singole gare optando all’occorrenza per un 4-2-3-1 comprendente entrambi gli spadacini ex Juve Stabia e Trapani più il sodale franco senegalese alle spalle del vertice. Ma è un discorso futuribile.

La giornata odierna ha invece visto la truppa impegnata a pieni ranghi tra palestra e campo; a disposizione dell’allenatore è tornato anche Celiento, ieri frenato da un dolore alla schiena dovuto ad un falso appoggio sul terreno imperfetto del “Gullì”. La seduta di domani si svolgerà invece all’impianto di via Paglia.