Quantcast

Calcio, Di Piazza “A Catanzaro c’è l’entusiasmo giusto”

Prima conferenza stampa da giallorosso per il neoacquisto, ex Catania "A Rieti non sarà facile ma dobbiamo affrontare la trasferta con la consapevolezza nei nostri mezzi'

«Campionati come questo si vincono con l’entusiasmo e qui ora ce n’è. Può nascere davvero qualcosa di bello». Ne è sicuro, Matteo Di Piazza: l’aria che si respira ora a Catanzaro pare proprio la stessa dei suoi passati trionfi a Lecce e Foggia e la scommessa di riportare un’altra piazza gloriosa di nuovo in cadetteria sembra intrigarlo, quasi esaltarlo. «La B è il mio sogno – ha confessato la punta, oggi per la prima volta davanti ai microfoni dal suo arrivo – l’obiettivo è tornarci presto e rimanerci con questa squadra, anche per portare la città dove merita di stare».

Generico febbraio 2020

FEELING IMMEDIATO – Lungo il corteggiamento, infinito e non senza alti e bassi negli anni. Una volta officiato il matrimonio, però, tra la punta di Partinico e le aquile il feeling è stato pressoché immediato. «Era da tempo che si parlava di Catanzaro per me – ha confessato Di Piazza – Per un motivo o per l’altro non ci siamo trovati prima ma ora però sono qui, ed è anche grazie al mister». Perché oltre all’impegno in prima persona del presidente Noto, oltre all’opera di mediazione certosina di Logiudice, è innegabile che anche Auteri abbia giocato un ruolo fondamentale per convincerlo. «Sapevo che mi voleva – ha confermato l’attaccante – e sono certo che mi potrà dare tanto. Devo ancora entrare bene nei suoi meccanismi – ha proseguito – in passato, fatta eccezione per Liverani che è un po’ simile, non ho mai avuto allenatori come lui. Approfondendo la conoscenza e capendo bene cosa vuole da me sono sicuro che andrà meglio».

«RIETI NON FACILE» – Nessun dubbio su questo: levata di torno la fastidiosa bronchite che lo ha frenato nei giorni scorsi e fatto il callo alla nuova modalità di allenamento, il numero nove tornerà ad essere lo stesso crack decisivo che da avversario ha spesso trafitto i giallorossi. Magari già a Rieti si potrebbero vedere passi avanti in condizione, in una gara che come sottolineato dallo stesso trentaduenne si prospetta non facile per le aquile al di là della classifica. «Si giocherà su un campo non semplice per chi sviluppa manovra, perdipiù gli amarantocelesti sono in salute ed hanno risolto un po’ di problemi. Dovremo andare lì con la consapevolezza di essere il Catanzaro e con la certezza che un’ulteriore vittoria potrebbe moltiplicare l’entusiasmo, già forte sia nello spogliatoio che tra i tifosi». In ballo, dunque, tre punti pesantissimi. E sono ottanta per ora i biglietti staccati per il settore ospiti.