Aquile in cerca del tris, a Rieti per innestare una marcia in più

Di Piazza dovrebbe partire titolare. Scalpitano Carlini e Bianchimano. Si gioca alle ore 15

L’obiettivo terza vittoria consecutiva – mai raggiunto finora in stagione – è nel mirino. Proverà a centrarlo domani, il Catanzaro, impegnato sì in esterna, nella tana del Rieti, (calcio d’inizio ore 15.00) ma con più di duecento tifosi al seguito sugli spalti. L’onda lunga dell’entusiasmo scatenato da una sessione di mercato pirotecnica e dal ritorno a prestazioni e risultati importanti non si arresta per le aquile che in caso di successo domani potrebbero innestare una marcia in più nella rincorsa al quinto posto.

QUI GIALLOROSSI – Tra i convocati di Auteri torna Di Livio, resta invece a casa Urso insieme agli infortunati Di Gennaro e Pinna. I dubbi della vigilia sono concentrati tra difesa ed attacco con Celiento in forse per un fastidio alla schiena e verso il forfait – al suo posto è pronto Riggio – e Kanoute che invece dovrebbe essere confermato. Gli elogi a Statella da parte del tecnico nella conferenza stampa di oggi non dovrebbero tradursi nella promozione del trentunenne di Melito a titolare: più facile invece che si riproponga l’assetto di mediana collaudato nei turni precedenti con Casoli e Contessa larghi, Corapi e De Risio in mezzo. Di Piazza – che sta superando la bronchite – partirà dall’inizio; a gara in corso prevedibile alternanza davanti con gli scalpitanti Carlini e Bianchimano.

QUI AMARANTOCELESTI – Vigilia di bocche cucite ed amarezza per i laziali che quest’oggi hanno proseguito il silenzio stampa facendo i conti anche con la notizia del respingimento del ricorso riguardante i punti di penalità comminati per la violazione della scadenza federale su vecchi pagamenti (ottobre 2019). Nuovo ricorso al collegio di Garanzia del CONI già annunciato dal club: nell’attesa Beni e i suoi dovranno però cercare di migliorare la classifica attraverso il campo. Pochi i nodi da sciogliere in vista di domani: le indisponibilità di Esposito e Zampa e la squalifica di Morrone limitano la scelta a centrocampo, tanto che si dovrebbe modificare il tradizionale assetto passando dalla mediana a cinque a quella quattro. L’unico ballottaggio di rilievo sembra essere davanti tra De Sarlo e Persano per affiancare il rientrante Russo: possibile in questo caso che si opti per la staffetta. Per uscire dal momento nero e chiamare a raccolta il proprio pubblico, poi, la società ha proclamato per domani la “baby giornata amarantoceleste” aprendo le porte agli studenti e varando prezzi popolari in più settori.

NUMERI – Aquile mai vittoriose a Rieti e mai capaci di portare a casa anche solo il punto del pareggio. Negli unici due precedenti giocati, infatti, solo vittorie laziali: per due a uno nel ’47, per uno a zero – con non poche polemiche – lo scorso anno. Arbitro dell’incontro sarà il signor Tremolada di Monza – lo stesso della sfida tra giallorossi e Virtus Francavilla al “Ceravolo” dello scorso ottobre (3-1) – coadiuvato dagli assistenti Testi e Lencioni.

RIETI (3-4-1-2) : Merelli; Celli, Aquilanti, Granata; Tiraferri, Tirelli, Serena, Zanchi; De Paoli; Russo, De Sarlo. All. Beni

CATANZARO (3-4-3) : Bleve; Riggio, Atanasov, Martinelli; Casoli, Corapi, De Risio, Contessa; Kanoute, Di Piazza, Tulli. All. Auteri