Catanzaro Calcio, risalire in classifica? Gradito qualche incastro favorevole

Prima della sfida con il Bari si saprà qualcosa di più sulle chance dei giallorossi di inseguire una posizione migliore in griglia playoff ma serve che là davanti qualcuno rallenti

Un ascensore da duecentosettanta minuti che con un po’ di fortuna potrebbe dare una mano importante nella fatica della risalita. Il Catanzaro è pronto a salirci su, a pigiare prima sul tasto della Virtus Francavilla, poi su quelli di Reggina e Potenza, con la speranza, alla fine del giro, di trovarsi qualche pianerottolo più in alto nel condominio della classifica.

Sarà probabilmente con questo trittico che le aquile indirizzeranno il loro cammino in campionato e per un gioco di incastri, se anche la dea bendata dovesse sorridere, il panorama alla fine potrebbe farsi davvero interessante per la coda della stagione.

INCROCI, INCASTRI, TAPPE – Già dal prossimo turno quando i giallorossi – sesti a quota quarantadue – saranno di scena in Puglia per la sfida contro la Virtus Francavilla e le inquiline della quarta e quinta posizione – Il Potenza a quarantasei e la Ternana a quarantotto – faranno visita rispettivamente a Viterbese e Catania.

Lucani e rossoverdi non stanno attraversando un periodo granché positivo: i primi non vincono ormai da tre turni mentre gli umbri, in calo, sono reduci da due sconfitte e due pareggi. Pensare a sé sarà l’obbligo principale per gli uomini di Auteri: il secondo – strettamente connesso e collegato – sarà quello sfruttare al massimo le coincidenze positive offerte dal calendario e il momento grigio delle battistrada perché l’occasione di moltiplicare il proprio bottino in funzione di qualche rallentamento davanti potrebbe davvero essere ghiotta.

Ancor di più quando al “Ceravolo” si apriranno le luci del derby in infrasettimanale: il Potenza giocherà ancora fuori casa a Teramo mentre la Ternana dovrà vedersela con il Bari. Chissà che alla fine del ciclo, tra due settimane, Corapi e compagni non possano presentarsi al “Viviani” per un aggancio o un sorpasso, con l’orecchio magari anche al “Liberati” dove le fere affronteranno il Bisceglie. Tre turni, giusto tre fermate di ascensore, potenzialmente utili per salire.

VERSO LA VIRTUS – Nel mirino però in questa fase c’è solo la prima sfida contro i biancocelesti di Trocini. Giallorossi quest’oggi impegnati nella doppia a Giovino tra palestra e partitella; la preparazione proseguirà domani sui campi dello Sport Village Magna Graecia per poi terminare, tra giovedì e venerdì, al “Federale”. Arbitro della gara di sabato in Puglia sarà il signor D’Ascanio di Ancona – lo stesso della vittoriosa trasferta di settembre a Monopoli – con Buonocore e Pragliola a fare da assistenti.