Catanzaro, si ragiona sui tagli. Ghirelli: ‘Subito ammortizzatori sociali’

Situazione limite per il sistema Serie C. In casa giallorossa prosegue la mediazione tra club e tesserati. Plauso dalla FIFA per l'iniziativa di solidarietà

Favorire la concessione d’utilizzo degli ammortizzatori sociali anche per i tesserati sotto i 50.000 euro di reddito annuo e parallelamente introdurre strumenti a favore dei club per consentire loro di sopperire alla mancanza di liquidità ed ai danni causati dallo stop forzato per l’emergenza Coronavirus: su questi obiettivi si sta condensando in queste ore l’intenso lavorio del tavolo tecnico composto da LegaPro, AIC ed AIAC.

A rendere ancor più chiara la gravità del momento per la Serie C e le sue società ci ha pensato oggi anche il presidente Ghirelli sottolineando una situazione limite da affrontare e risolvere a stretto giro per evitare conseguenze negative per l’intero sistema: «Non abbiamo molto tempo – ha detto il numero della serie C, ieri in call conference con i vertici degli altri organi – dobbiamo nell’immediato avere ‘un po’ di benzina’, acquisire subito e poter utilizzare gli ammortizzatori sociali. L’impegno è di tutelare le fasce deboli e più esposte degli atleti e dei tecnici – ha aggiunto – e lavorare sul territorio è la scelta migliore».

Da par suo anche il Catanzaro da giorni ha avviato ragionamenti di spending review e sostenibilità interna: club e tesserati stanno discutendo sul taglio degli stipendi e la cornice nella quale si vorrebbe inquadrare l’intervento pare proprio essere quella tracciata dalla Lega di A con la riduzione delle mensilità in base allo scenario di ripresa o di blocco definitivo. Sentinelle giallorosse a contatto diretto con AIC restano i “grandi vecchi” Martinelli e Corapi chiamati ad aggiornare i compagni sugli sviluppi nelle chat di gruppo su Whatsapp. Di certo qualcosa si farà anche alla luce delle oggettive perdite accusate dal club per la situazione – dall’annullamento degli incassi a botteghino al taglio in corsa delle sponsorizzazioni – intanto, ci si gode la bella iniziativa messa in campo dalla società in collaborazione con le altre sorelle calabresi: la raccolta benefica a favore del Banco Alimentare della Calabria ha incassato anche il plauso del presidente della FIFA Infantino.