Quantcast

Calcio e Coronavirus, la Figc vuole riprendere a giocare dalla A alla C

Per la serie C è ancora da stabilire se riprenderà il campionato o si disputeranno solo i play off

Di sicuro c’è che si ripartirà. Il come però lo si vedrà solo nella prossima puntata. Questa in breve la decisione assunta oggi dal Consiglio Federale per la LegaPro con il respingimento della proposta formulata dall’Assemblea di C – blocco del torneo e promozione delle capoliste – e il varo della linea comune per tutte le categorie ad eccezione di quella dilettantistica.

I campionati professionistici completeranno i loro percorsi: “precedentemente al riavvio dell’attività agonistica – si legge nel comunicato finale della FIGC – sarà competenza del Consiglio Federale determinare i criteri di definizione delle competizioni laddove, in ragione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, le stesse dovessero essere nuovamente sospese, secondo i principi di seguito indicati: individuazione di un nuovo format (brevi fasi di playoff e playout) al fine di individuare l’esito delle competizioni ivi incluse promozioni e retrocessioni; in caso di definitiva interruzione, definizione della classifica anche applicando oggettivi coefficienti correttivi che tengano conto dell’organizzazione in gironi e del diverso numero di gare disputate dai Club e che prevedano in ogni caso promozioni e retrocessioni”.