Quantcast

Catanzaro, è vigilia playoff. Auteri: ‘Occasione per riscattarci’

Domani giallorossi impegnati in serale contro il Teramo. Il mister sprona: «L'odore dell'impresa deve farci andare oltre»

«Più gli obiettivi sono difficili, più è bello quando li si raggiunge». Alla vigilia dell’esordio playoff contro il Teramo ci pensa Gaetano Auteri a mettere il sigillo e ad indicare la rotta per il suo Catanzaro. Crederci, provarci. Nonostante le indubbie difficoltà che presenterà il cammino, nonostante le insidie di un torneo estivo a tappe forzate dopo oltre cento giorni di inattività e l’assenza dei tifosi sugli spalti. «Siamo pronti», dice il tecnico. E domani sarà già esame senza appello contro gli abruzzesi.

auteri

«ABBIAMO LA POSSIBILITA’ DI RISCATTARCI» – «Arriviamo all’appuntamento con comunque un mese di lavoro sulle spalle – tranquillizza Auteri – Come noi forse poche società si sono attrezzate per ricominciare e questa è certamente una condizione di privilegio». Si resetterà tutto: posizioni di classifica e cammino passato. E ci sarà la possibilità anche di re-inventarsi, di scrivere un finale diverso ad una stagione per altri versi deludente. «Dovremo fare un’impresa ma abbiamo la possibilità di riscattarci – conferma – Lo ho detto anche ai ragazzi: di errori ne abbiamo commessi tutti, ora il percorso complicato deve essere visto come uno stimolo». Resta però l’amarezza delle «regole cambiate in corsa» che certo non aiuta i giallorossi dal settimo posto. «La nostra stagione è figlia di un cammino tormentato e da mille problematiche – ha aggiunto l’allenatore – Fare previsioni su questi playoff è difficile ma anche contro il Bari siamo stati competitivi e dovremo dimostrare in campo il nostro vero valore».

«TERAMO, DELUSIONE COME NOI» – Si dovrà per forza e senza mezzi termini, contro un avversario pronto anche lui ad assaltare “alla disperata”. «Come noi il Teramo viene da una stagione deludente, ha spessore e qualità ma ha condiviso con noi il posto il altalena, tra poche positività e tante negatività. Non cercheremo di gestire il pareggio – ammonisce Auteri – ma dovremo stare attenti ad evitare gli errori che in passato ci hanno condannato. L’odore dell’impresa – ha sottolineato – dovrà farci andare oltre». Ci si attende comunque una «bella partita», viva come lo fu il precedente d’agosto vinto al “Ceravolo dalle aquile.

«FORMAZIONE? HO LA MIA IDEA…» – Nessuna indicazione ovviamente sull’undici titolare che appare però in gran parte già definito. Resiste il ballottaggio in porta tra Di Gennaro e Bleve – «Ho la mia idea ma la comunicherò ai diretti interessati» – e in almeno altre due parti di campo – la cabina di regia e il lato sinistro dell’attacco. Tulli ha recuperato «anche se ha saltato un po’ di lavoro settimanale»; out invece Bianchimano.