Playoff, Catanzaro eliminato. A Potenza finisce 1-1

Apre Murano, chiude Urso. Gara condotta senza troppo pungere in fase offensiva per gli uomini di Auteri, con la macchia di qualche imprecisione

Più informazioni su

POTENZA-CATANZARO 1-1

Marcatori: 20’pt Murano 49’st Urso

Potenza (3-4-3): Ioime; Sales, Emerson, Silvestri; Coccia, D’Angelo, Coppola, Sepe; Ricci (18’st Viteritti), Murano(40’st Franca), Golfo (42’st Longo). A disp. Santopadre, Brescia, Gassama, Souare,, Di Somma, Panico, Dettori, Volpe, Iacullo. All. Raffaele

Catanzaro (3-4-3): Bleve; Celiento, Atanasov, Martinelli; Statella (9’st Tulli), Corapi (9’st Di Livio), De Risio, Contessa (42’st Nicoletti); Kanoute (29’st Urso), Di Piazza (9’st Bianchimano), Carlini. A disp. Di Gennaro, Mittica, Riggio, Novello, Bayeye. All. Auteri.

Arbitro: Alberto Santoro di Messina (assistenti: Vitali-Cortese)

Note: Ammonito: Contessa, Di Risio, Statella, Corapi

Due gran bei gol: quello dell’ex Murano in apertura e quello di Urso nel finale. Finisce uno ad uno il match del “Viviani” tra Potenza e Catanzaro: un pareggio che alle aquile serve a poco in ottica qualificazione e che si traduce in un’amara eliminazione dai playoff in virtù della migliore classifica dei lucani. Gara condotta senza troppo pungere in fase offensiva per gli uomini di Auteri, con la macchia di qualche imprecisione, contro un avversario solido e cinico. L’avventura degli spareggi promozione per il Catanzaro è già finita.

CRONACA – Niente sorprese da Auteri: l’undici di partenza giallorosso è quello abbozzato alla vigilia con Statella sulla corsia di destra e Di Piazza confermato al centro dell’attacco. Cambia qualcosa invece Raffaele che inserisce Sepe sulla corsia mancina, ed aggiunge Ricci a Murano e Golfo davanti.

Primo tempo – Coraggioso ed ordinato il Catanzaro nel primo quarto d’ora, abile nell’uscire dal pressing alto potentino dei primi minuti e a manovrare con continuità nella trequarti avversaria. Al diciannovesimo un lancio di Martinelli consente a Di Piazza di involarsi sul filo del fuorigioco verso Ioime: l’occasione è ghiotta, ma la punta spara a salve, troppo molle, sul portiere lucano. Timidezza che dall’altra parte Murano non dimostra un minuto dopo quando, approfittando di un rinvio forse troppo lezioso di Martinelli, calcia di prima intenzione da fuori area trafiggendo Bleve per l’uno a zero. La reazione delle aquile si concretizza in una staffilata di Kanoute dalla destra – poco altro, a seguire – ma è il Potenza a rendersi più pericoloso con una combinazione Murano-Coccia in ripartenza imprecisa d’un millimetro.

Secondo tempo – Per riprenderla Auteri cambia modulo ed inserisce Tulli, Bianchimano e Di Livio – fuori Corapi, Di Piazza e Statella – ma il muro lucano non accenna a creparsi e dalle parti di Ioime non si corrono pericoli. Fino al settantatreesimo quando Carlini e Kanoute si fanno più intraprendenti innescando un batti e ribatti furioso – ma infruttuoso – nell’area piccola lucana. Ultima accelerata per il franco senegalese che poi lascia spazio ad Urso assistendo dalla panchina alla gran botta di Bianchimano poco sopra la traversa. Scorrono i minuti e l’ordine rossoblu non sembra vacillare: dentro ci finisce anche Nicoletti – out Contessa – e davanti, a crear scompiglio, ci va anche il bulgaro Atanasov. Troppo tardiva la fiammata giallorossa: al quinto minuto di recupero una sassata di Urso buca Ioime per l’uno a uno. Ma questa volta il pareggio non salva, condanna.

LA VIDEOSINTESI DI POTENZA-CATANZARO

Più informazioni su