Catanzaro, via al rompete le righe. Il fallimento stagionale lezione da ricordare

Urso e Contessa sui social: «Tanta delusione ma ripartiremo». Auteri: «Stagione sbagliata»

Più informazioni su

    «Le cose non sono andate come volevamo e c’è tanta delusione da smaltire. Prendo questa misera consolazione come stimolo per continuare a lavorare ogni giorno ed essere pronto ad inseguire il nostro sogno anche il prossimo anno». Poca la voglia di parlare, twittare e postare da parte dei protagonisti dello spogliatoio del
    Catanzaro dopo l’eliminazione dai playoff per mano del Potenza. L’autore del gol del pareggio Francesco Urso è il primo a ritornare sugli istanti del “Viviani” con un messaggio affidato ai social in cui la soddisfazione per la marcatura personale si mischia alla rabbia di non aver guadagnato il turno successivo. Gli ha fatto eco in serata il centrocampista Sergio Contessa, anche lui amareggiato per l’eliminazione e già proiettato alla stagione a venire. «C’è tanto rammarico – ha scritto l’ex FeralpiSalò – Il mese di preparazione e la volontà non sono bastate per portarci in fondo a questo percorso. Resta il fatto che nulla ci impedirà di riprovarci e di farlo con più convinzione di prima l’anno prossimo». Già, la stagione successiva che vedrà le aquile ancora impantanate nell’inferno di fango della LegaPro con chissà quale guida tecnica, chissà quale direzione sportiva, chissà quale mercato alle spalle. Ieri pomeriggio dal club è arrivata l’ufficialità del rompete le righe e a scaglioni le tende hanno cominciato già a levarsi. Difficile che vengano piantate nuovamente quelle dei prestiti Bianchimano e Bleve – Quaranta li ha preceduti – e bisognerà capire tra gli altri anche il futuro di Iuliano che nella fatal Potenza dovrà tornare dopo l’intoppo con Caiata. Cala così il sipario su un’annata amara, definita apertamente dallo stesso Auteri, ieri a Monitor, «una stagione sbagliata in cui non si è saputo completare il cerchio con scelte opportune ed oculate». Da qui bisognerà ripartire, dimostrando – questa volta sì – di aver compreso a fondo la lezione.

    Più informazioni su