Quantcast

Catanzaro, tempo di scelte: Logiudice si allontana, per la panchina idea Padalino

Attese in settimana le parole di Noto. Porte aperte a nuovi soci. Anche l’ex Foggia nel calderone dei possibili successori di Auteri

Dovrebbe essere ormai scattata la settimana delle scelte per il Catanzaro: i sette giorni catartici – il cui apice coinciderà prevedibilmente con la conferenza stampa del presidente Noto – per fare chiarezza su obiettivi e nuovo assetto societario, per indicare la rotta sul piano della direzione tecnica e per iniziare a mettere in ordine le carte nelle scelta per il successore di Auteri in panchina. Dai ragionamenti nell’ombra e nel silenzio, inaugurati subito dopo l’eliminazione playoff, ai fatti e alle parole alla luce del sole. Con l’auspicio che il risultato possa essere una decisa inversione nel senso di marcia, un rilancio vero dopo stagioni poco proficue e decisamente deludenti, non solo sul piano sportivo.

NUOVI SCENARI – Dalla sera del “Viviani” ad oggi molto si è riflettuto. Principalmente sulla composizione dell’assetto societario con la volontà degli attuali vertici di aprire a partecipazioni dall’esterno. Qualcosa in questo senso si starebbe cominciando a muovere – soprattutto nell’hinterland ed in provincia – così come sul piano delle nuove e vecchie sponsorizzazioni, discorso quest’ultimo approfondito anche con il sindaco Abramo nei frequenti incontri dei giorni scorsi.

DIREZIONE SPORTIVA – E’ chiaro che da questi punti – sommati alle prospettive post finale playoff – discenderanno a cascata anche le ulteriori decisioni. Come quella relativa alla direzione sportiva il cui borsino delle possibilità – fortemente altalenante finora – parrebbe indicare ad oggi una ventata di novità rispetto al passato recente. Il rapporto con Logiudice dovrebbe interrompersi – così filtra – ma per il nuovo capitolo si starebbero ancora vagliando profili e possibilità. Con l’ipotesi anche di un più corposo intervento sull’organigramma e magari anche l’inserimento di un diggì di esperienza.

QUESTIONE ALLENATORE – Conseguentemente ancora ferma la caccia al nuovo allenatore. Eppure qualche idea, a puro stadio di gradimento e senza imbastimento di trattative vere e proprie, ci sarebbe già. Un calderone di nuove proposte – da Modesto ex Cesena a Raffaele del Potenza passando per Ginestra ex Casertana – e nomi più quotati – Scienza del Monopoli, che però non sarebbe in pole e Sottil. Tra questi ultimi rientrerebbe anche l’ex Foggia e Matera Pasquale Padalino che le aquile avevano già contattato ad ottobre per sostituire l’esonerato Auteri senza però trovare la quadra sullo staff.