Il Re dei bomber è ancora giallorosso, Giglio rinnova con lo Sporting Catanzaro Lido

Nello scorso campionato 22 gol in 23 partite prima dell'interruzione a causa dell'emergenza covid

Lui, il re dei bomber. Lui, che fa gol pure mentre dorme. Lui, che ha battuto ogni record a Taverna qualche anno fa andando vicino alle 50 reti stagionali. Lui, che sfonda la rete in ogni categoria, ad ogni orario, in qualunque modo. Fa gol di piede, di testa, al volo, di rapina e dopo uno slalom. Lui fa semplicemente gol. Lui fa sempre gol.

Chi segue il calcio dilettantistico calabrese ha già capito che stiamo parlando di sua maestà Davide Giglio. Il “9” ha rinnovato qualche giorno fa con l’Asd Sporting Catanzaro Lido legandosi per il terzo anno consecutivo al sodalizio del presidente Domenico Tarantino che evidentemente oggi è il migliori di tutti. Perchè? Perchè i suoi giocatori hanno tantissime proposte, ma non le ascoltano nemmeno. Il loro telefono squilla, loro rispondono “sarà per la prossima” e buttano giù. Evidentemente allo Sporting si sta in famiglia. La stessa cosa è accaduta al bomber.

Giglio anche quest’anno era il sogno di tanti e in diverse categorie, ma tutti sono stati costretti a svegliarsi presto: rassegnatevi, resta allo Sporting. “Perchè qui siamo amici, c’è un grande presidente, un nuovo allenatore ambizioso, compagni di squadra che considero fratelli”. E allora stop, Giglio è solo giallorosso. L’uomo che lo scorso anno ha timbrato il cartellino 22 volte in 23 partite è già pronto: lo trovi al Federale per vedere gli stage degli under e nelle palestre della PreSila a pompare quei polpacci da 10chili ciascuno, solo muscolo.

Giglio è qui. Ancora e ancora. Che farà? Gol, tanti gol.