Basket serie B: Marco Cucco nuovo playmaker della Mastria Sport Academy

A 26 anni ed è già un veterano della categoria. Le sue prime parole da giocatore del team catanzarese

Più informazioni su

La Mastria Sport Academy – si legge in una nota stampa – è fiera di annunciare la firma di Marco Cucco.
Il classe 1994 ricoprirà il ruolo di playmaker titolare per la stagione 20/21.
Il giocatore muove i primi passi su un campo da basket nella Pallacanestro Salerno, squadra della sua città natale, per poi affrontare la prima esperienza lontano da casa in quel di Caserta, dove da appena quindicenne esordisce in serie A, e successivamente a Siena difendendo i colori della Virtus per 3 stagioni consecutive vincendo uno scudetto giovanile.
La sua avventura prosegue poi tra Matera, Agropoli (con vittoria del campionato), Scafati e Bisceglie (dove in serie B mette a referto quasi 13 punti a partita) per poi tornare a vestire nei due anni successivi la casacca di Salerno.
Il ventiseienne campano può considerarsi un vero e proprio veterano dati i suoi lunghi trascorsi nella categoria: “In questo campionato l’unità d’intenti risulterà essere fondamentale” -ci spiega Marco- “la voglia di lavorare durante la settimana e la capacità di mettere il risultato di squadra al primo posto, unito ad un pizzico di fortuna, potrà permetterci di ottenere tante soddisfazioni”.
Dopo l’esperienza a Porto Sant’Elpidio, nel gennaio 2020 arriva alla Cestistica Torrenova dove contribuisce alla causa con 8.7 PPP 3.7 RPP e 1.3 APP nei 7 match disputati prima dello stop.
“Riprendere non sarà semplice soprattutto per l’assenza del ritmo gara che manca da fine febbraio. Sarà importante mettersi a disposizione del coach per poter creare il prima possibile una forte chimica di squadra”.
Il nuovo regista della Mastria analizza il torneo: “Da questo campionato mi aspetto molta imprevedibilità, con diverse squadre dichiarate protagoniste ai nastri di partenza e altre che possono dimostrare tutto il loro potenziale strada facendo. Di sicuro ci sarà da lottare e nulla sarà deciso fino all’ultima giornata disponibile”.

 

Più informazioni su