Mercato Catanzaro, ora tocca a mediana ed attacco foto

La bozza per la difesa c'è: a centrocampo si aspetta Izzillo e si prova il colpo Prezioso, in avanti Pesenti-Tulli è l'idea

Difesa grossomodo sistemata. Perso Claiton ma inserito Fazio e ripescato Martinelli, in attesa sempre dell’ufficializzazione di Salines, il reparto arretrato non rappresenterebbe più una priorità per il Catanzaro. Il materiale a disposizione per lavorare c’è, il test di ieri contro la Berretti ha dimostrato come Calabro si sia già rimboccato le maniche per modellarlo, e i prossimi movimenti in entrata per la linea davanti a Branduani verranno vagliati senza fretta nei prossimi giorni. L’attenzione giallorossa può spostarsi dunque su altri reparti. Passi avanti sono segnalati nell’operazione Izzillo con il centrocampista atteso a breve – prestito dal Pisa – per unirsi al gruppo; sempre in mediana resta aperto il discorso relativo a Prezioso per il quale i giallorossi avrebbero trovato canale utile con il Napoli. Un’idea concreta per l’attacco è invece Massimiliano Pesenti, trentatreenne, punta centrale del Padova: la trattativa con i biancoscudati è partita come operazione di scambio e la pedina scelta dalle aquile per arrivare all’obiettivo sembrerebbe essere Giacomo Tulli, mai in gruppo in questi giorni tra Moccone e Giovino e dalla complicata collocazione tattica nel 3-5-2 di Calabro. Nelle scorse settimane l’ex Trapani era stato individuato anche come chiave per arrivare a Curiale del Catania: l’operazione con gli etnei al momento però non sembrerebbe decollare. Sabato dovrebbe andare in scena un test più probante in vista dell’esordio in coppa: avversario delle aquile sarà la Vibonese del presidente Caffo.