Catanzaro Calcio: esordio in emergenza ma a Potenza l’obiettivo è vincere

Le ristrettezze d'organico obbligano Calabro ad esperimenti offensivi: Casoli con Carlini è l'ipotesi più accreditata ma c'è anche Bayeye

Dal campionato alla coppa, a ritmo subito serrato. E’ di nuovo vigilia per il Catanzaro che dopo l’esordio stagionale contro la Virtus Francavilla darà domani avvio al suo torneo principale sul sintetico del “Viviani” di Potenza. Una gara complicata, sulla carta, per i giallorossi che oltre all’avversario ostico – rivoluzionato dopo i playoff ma comunque osso duro – dovranno far fronte anche alla mancanza di pedine nel reparto avanzato. Dal mercato nessun aiuto negli ultimi giorni e le condizioni non perfette di Di Piazza hanno peggiorato il quadro.

QUI GIALLOROSSI – Agire di strategia è ciò che Calabro dovrà fare, quindi, per mettere su un undici completo per la gara. La punta di Partinico difficilmente verrà rischiata, più probabile che si opti per qualche esperimento.  L’ipotesi più accreditata pare per ora l’avanzamento di Casoli sulla linea offensiva, in coppia con Carlini per mantenere un po’ più di fisico e di centimetri nelle palle inattive. Bayeye dovrebbe quindi occupare la casella di destra in mediana – o interscambiarsi con Casoli davanti come fatto per uno spezzone in coppa – mentre per il resto centrocampo e difesa dovrebbero rimanere intatti. Martinelli è candidato a partire dalla panchina: «Deve essere ricondizionato con la palla» ha detto il mister prima della partenza, ed in questo senso la gara di mercoledì a Verona sembrerebbe più congeniale per offrirgli minutaggio.

QUI ROSSOBLU – Nuova avventura allo start, tra i lucani, per l’ex Mario Somma che dopo la sconfitta in coppa contro la Triestina (0-2) proverà a rifarsi subito in campionato. L’altro ex, Alvaro Iuliano, comporrà con Sandri la linea a due di schermo davanti alla difesa mentre sulla trequarti saranno Compagnon, Ricci e Volpe ad assistere Salvemini.

NUMERI – L’amaro pareggio playoff del luglio scorso – 1-1, Murano ed Urso – rappresenta l’ultimo incrocio tra le due formazioni al “Viviani”. Prima di esso tredici precedenti con tre vittorie a testa per rossoblu e giallorossi e sette pareggi. La vittoria delle aquile manca dal dicembre 2018 – 1-5, con Auteri in panchina – mentre più recente è l’ultimo successo lucano – 2-0, Giosa e França lo scorso marzo. Solo una volta – stagione 1991/92 – entrambe le reti sono rimaste inviolate. Arbitrerà il signor D’Ascanio di Ancona, già sulla strada delle aquile in trasferta lo scorso anno nella vittoria di Monopoli (0-1) e nel naufragio contro la Virtus Francavilla (4-0). Assistenti saranno Barone e Rinaldi.

 

POTENZA (4-2-3-1) : Santopadre; Viteritti, Conson, Boldor, Panico; Iuliano, Sandri; Compagnon, Ricci, Volpe; Salvemini. All. Somma.

CATANZARO (3-5-2) : Branduani; Riggio, Fazio, Pinna; Bayeye, Verna, Corapi, Urso, Contessa; Casoli, Carlini. All. Calabro