Quantcast

Catanzaro-Paganese 1-0, Calabro: “Buona prova ma avremmo dovuto chiuderla”

"Troppe occasione sprecate ma l'importante oggi era iniziare a vincere"

Tre punti era stata la richiesta esplicita ai suoi alla vigilia. E i tre punti alla fine sono arrivati, strappati con le unghie e con i denti ad un avversario per nulla facile da domare. Per questo ha di che essere soddisfatto il tecnico del Catanzaro Antonio Calabro al termine della sfida che ha visto il Catanzaro vincere al “Ceravolo” contro la Paganese. «Sono molto contento – ha detto l’allenatore – I ragazzi hanno dato prova di buona conoscenza tra loro e hanno dimostrato di sapere ciò che voglio in campo. Ho visto una squadra desiderosa di vincere e che ha rischiato pochissimo: abbiamo iniziato a vincere, ne avevamo bisogno, ora dobbiamo abituarci a farlo». Buono il risultato, per il grosso anche la prestazione ma su qualcosa occorre ancora lavorare.

Antonio Calabro

«Qualche pecca c’è stata – ha confermato Calabro – Una partita come questa, con tante occasioni create, va chiusa per tempo. Quella palla che ha ballato sulla nostra linea nel finale avrebbe potuto portare al pareggio e ci saremmo mangiati le mani. Dobbiamo vincere, rivaleggiare con l’avversario e rischiare meno».

Si proverà a risolvere anche questo nei prossimi giorni che traghetteranno alla sfida di Vibo. E si proverà anche a migliorare l’inserimento dei nuovi nei meccanismi di gioco. Buone le prime risposte: «Mi è piaciuto l’atteggiamento di tutti – il parere del mister – Specie quello di Evacuo che quando è entrato ha rincorso tutti. E’ attraverso questo esempio che i giocatori più giovani possono capire come si vincono le partite».

In basso le videodichiarazioni del tecnico della Paganese Alessandro Erra