Nel gruppo di testa già a Catanzaro stacca tutti nel finale. Ganna primo a Camigliatello

Il campione del mondo a cronometro, 24 anni, trionfa nella quinta tappa partita stamattina da Mileto

Più informazioni su

Non era stato tra i primissimi a transitare sotto lo striscione dei Gpm di Catanzaro e Tiriolo ma sin dalle prime battute della quinta tappa del Giro d’Italia tra Mileto e Camigliatello Silano di 225 chilometri era stato nel gruppo di testa e lo era anche in occasione del transito dal capoluogo.  Una lunga fuga per l’atleta neocampione del mondo della cronometro diventata solitaria nell’ultima fase della frazione sino al trionfo a braccia alzate. E’ Filippo Ganna 24enne della compagine inglese dell’Ineos il vincitore della quinta tappa della corsa rosa 2020.

In fuga come detto sin dal mattino ma lavorando per il suo compagno di squadra Salvatore Puccio, sulla salita di Valico Montescuro invece è stato lui a salutare la compagnia di tutti gli altri attaccanti, compresi Thomas De Gendt ed Einer Rubio. I due hanno avevano la testa della corsa, poi sono rimasti solo con Ganna, ma infine è stato Filippo a staccarli, passando per primo al Gran Premio della Montagna e soprattutto poi giungendo da solo sul traguardo di Camigliatello Silano.

Per Ganna , che nell’ultimo tratto ha dovuto fare i conti anche con un problema tecnico alla radiolina, e dunque con contatti interrotti con la sua ammiraglia. il secondo successo in questa edizione dopo la cronometro iniziale. Ha preceduto l’austriaco Patrick Konrad della Bora Hansgrohe e Joao Almeida, portoghese della Deceuninck.  Almeida in virtù del terzo posto conserva il primato nella classifica generale

Più informazioni su