Calabro spinge il Catanzaro: ‘A Bari per fare la nostra partita’

Il tecnico giallorosso alla vigilia del match: «Servirà compattezza nei momenti difficili». Urso resta a casa

Più informazioni su

    Che l’impegno sia gravoso e l’avversario più che ostico non c’è dubbio. Ma l’intenzione del Catanzaro, in partenza questo pomeriggio per Bari, pare proprio quella di provarci fino in fondo, facendo leva sulle proprie forze e sull’entusiasmo accumulato nelle scorse settimane per tentare di far lo sgambetto anche alla seconda della classe. Questo si intuisce dalle poche frasi rilasciate del tecnico Calabro alla vigilia dell’importante match contro i galletti in programma domani al “San Nicola”. Niente incontro con la stampa per il coach delle aquile – nemmeno questa volta – e concentrazione già alta nel clan per la sfida che domani vedrà opposto tra gli altri pure l’ex Auteri. «I ragazzi hanno lavorato bene per tutta la settimana – le parole sul sito ufficiale del club – Andremo a Bari per fare la nostra partita consapevoli del nostro gioco e delle nostre idee». Occorreranno nervi saldi per evitare sbavature. Ed anche compattezza in tutti i reparti per dimostrare – dopo il precedente poco fortunato di Terni – di essere davvero in grado di giocarsela anche con le grandi. «Dovremo essere bravi a compattarci nei momenti difficili – ha spiegato l’allenatore – ed al tempo stesso saper leggere al meglio ogni situazione. Solo giocando da squadra ci potremo togliere delle soddisfazioni in un match importante e difficile come quello che ci aspetta». Unico non convocato il centrocampista Urso tornato a disposizione dopo l’infortunio ma non ancora in condizione per essere inserito in distinta.

    Più informazioni su