Quantcast

Primo impegno dell’anno per la Mastria Sport Academy

Questa sera alle 20.00 al Palapulerá

Primo impegno dell’anno per la Mastria Sport Academy. Al Palapulerá questa sera alle 20.00 fa visita il fortissimo Cus Jonico Taranto, candidato alla vittoria di questo girone D2 del campionato di Serie B. Impegno subito duro quindi per i ragazzi di coach Formato, chiamati ad una prova fatta di orgoglio e voglia di vincere per sopperire alle differenze tecniche e fisiche contro la prima forza del girone. Fin qui record di 4-0 per Taranto e percorso netto che vale il primo posto. Catanzaro con una sola vittoria su quattro partite, in quel di Monopoli, fanalino di coda del girone e ancora a secco di vittorie.  Palla a due, come detto, alle ore 20.00: arbitri dell’incontro i signori Alberto Rizzi di Trissino (VI) e Gianmaria Bortolotto di Castello di Godego (TV).

QUI CATANZARO – Match complicato come detto per i giallorossi che dovernno fare a meno dei playmaker Procopio e Scianaro e del lungo Tommasello, tutti e tre ai box per infortunio, non potranno prendere parte alla contesa. In più ci sarà però il lungo Roman Tchintcharauli, classe 2002, ex Planet Catanzaro, nativo della Georgia andrà a completare il pacchetto lunghi della Mastria Sport Academy.  Alto 205 cm, garantirà nuove soluzioni offensive all’interno del pitturato ai giallorossi nel corso di questa stagione.

QUI TARANTO – Dream Team del girone, Taranto è una delle compagini più forte di questa stagione in Serie B. Il playmaker è Stanic, veterano della categoria è vero e proprio vate del suo ruolo; il ruolo di guardia titolare é affidato a Bruno mentre le due ali sono Bruno Duranti e l’argentino Nicolas Morici, quest’ultimo ex Catanzaro, match sicuramente speciale per lui quello di oggi cresciuto all’intero del Palapulerà. Duranti e Morici sono due giocatori molto simili, atletici che hanno parecchie armi nella loro scuderia. Il ruolo di centro invece è di Matrone, lungo fisico e principale terminale offensivo vicino al canestro. Il sesto uomo è Longobardi. Squadra come detto forte, che può mettere in difficoltà chiunque soprattutto dal punto di vista fisico e atletico.