Quantcast

Basket: gara delicata per Mastria in casa del Nardò

Match fondamentale per i giallorossi, chiamati al riscatto dopo la brutta prestazione di giovedì contro il Cus Jonico Taranto

Ritorna in scena con il secondo impegno ravvicinato il campionato di Serie B di pallacanestro. Quest’oggi alle ore 18.00 sul campo Tensostatico di Nardò andrà in scena la sesta giornata di andata del girone D2 tra Edil Frata Nardò e Mastria Sport Acadaemy Catanzaro. Match dai due volti quello in terra pugliese: i padroni di casa non vivono un bel momento, ignobili gli episodi nel match di giovedì scorso contro la Techno Switch Ruvo di Puglia dove un non tesserato ha aggredito gli arbitri all’interno dello spogliatoio e sotto il tunnel adiacente a questi al termine della gara. Pioggia di squalifiche e multe con il presidente di Nardò inibito fino all’8 luglio 2022. Il match è terminato con la sconfitta di Nardò per 61-70. In casa Mastria è un momento difficile, la vittoria manca dal 13 dicembre contro Monopoli, da lì due sconfitte consecutive di cui l’ultima, appena tre giorni fa, abbastanza cocente contro la capolista Cus Jonico Taranto che ha espugnato il Palapulerà per 77-107. Arbitri dell’incontro i signori Gabriele Occhiuzzi e Marco Schiano Di Zenise entrambi di Trieste.

QUI NARDÒ – I pugliesi sono una squadra costruita per far bene in questo campionato. Le ultime situazioni parecchio turbolente hanno fatto si che nella giornata di ieri arrivassero le dimissioni di coach Quarta, oggi la squadra sarà affidata al vice e da domani la società potrebbe trovare un nuovo allenatore. Il playmaker titolare è Burini, mentre gli esterni sono Petrucci, quest’ultimo grande tiratore, e Coviello. Sotto le plance spazio ad un veterano della categoria, il classe 1984, Marcelo Dip. L’ala grande è Emmanuel Enihe, classe 1998, dotato di grande fisicità viaggia a 11.8 punti di media in stagione, altro giocatore importante è l’ala/centro Goran Bjelic, nativo del Montenegro, con 204 cm è tra i terminali offensivi vicino a canestro più importati della squadra.

QUI CATANZARO – Match fondamentale per i giallorossi, chiamati al riscatto dopo la brutta prestazione di giovedì contro il Cus Jonico Taranto. La Mastria ancora falcidiata dagli infortuni, oltre al lungodegente Smorto dovrà fare a meno di Procopio, Scianaro, Tomcic e Tommasello. In panchina con tantissimi under e ancora tanti minuti per il lungo 2002 Tchintaraouli chiamato ancora una volta agli straordinari a nemmeno una settimana dal suo arrivo.