Quantcast

Basket, la Mastria riceve Molfetta al PalaPulerà

Coach Formato vuole dare una scossa al campionato dei suoi cercando una vittoria che sarebbe linfa vitale per la lotta salvezza

Ultima giornata d’andata del campionato di Serie B di pallacanestro. La Mastria Sport Academy Catanzaro si appresta a concludere il suo primo girone d’andata in questo campionato con all’attivo soltanto una sola vittoria fin qui. I giallorossi, falcidiati dagli infortuni in questa stagione, affronteranno alle ore 18.00 al Palapulerà la Pavimaro Molfetta. I Pugliesi sono a quota 4 punti in classifica complici le vittorie contro Monopoli e Viola Reggio Calabria, ma non hanno sfigurato in nessuna delle altre uscite dove hanno sempre tenuto testa a tutte le formazioni affrontate del girone. In casa giallorossa, c’è aria di crisi, la vittoria non arriva dal lontano 13 dicembre in trasferta in quel di Monopoli, da lì i giallorossi hanno infilato ben tre sconfitte consecutive. Arbitri dell’incontro i signori Giuseppe Vastarella di Napoli e Giovanni Morra di San Giorgio a Cremano.

QUI CATANZARO – Obiettivo ritrovarsi in casa giallorossa. Coach Formato vuole dare una scossa al campionato dei suoi cercando una vittoria che sarebbe linfa vitale per la lotta salvezza. Buone notizia dall’infermeria, rientrano e saranno del match i play Andrea Procopio e Gabriele Scianaro. Ma la novità è rappresentata dall’esordio con questa maglia del lungo lametino Franco Gaetano, nuovo innesto della compagine di Patron Renato Mastria. Il lungo corteggiamento alla fine ha portato alla firma del free agent, rimasto svincolato dopo il triste epilogo di Matera. Ancora ai box Tommasello e Tomcic.

QUI MOLFETTA – Squadra quella di Coach Carolillo. Rotazioni corte, ma grandi gerarchie all’interno del gruppo. Squadra che si intende alla meraviglia e trova spesso soluzioni collettive. Il play è una vecchia conoscenza del PalaPulerà, il crotonese Daniele Dell’Uomo, con un passato nella Planet Basket Catanzaro. Fisico, atletico e che sa attaccare il canestro in più modi. L’esterno è Gambarota, giocatore di grande esperienza così come l’ala grande Bini, miglior realizzatore della squadra. A questi si aggiunge l’energia di De Ninno, mentre il lungo è Visentin: giocatore di categoria, diventato affidabilissimo negli ultimi anni. Il cambio dei lunghi è Serino. A completare il roster Mazic, giocatore tecnico ma discontinuo.