Quantcast

Mercato, frenata per Cuppone. La Casertana ancora non cede

Se ne riparlerà negli ultimi giorni. Più probabile qualche movimento imminente a centrocampo con D'Urso ormai in partenza

Più informazioni su

C’è ancora qualcosa da perfezionare: cifre, modalità e tempistiche. Ma il valzer d’attacco, per il quale il Catanzaro è sceso deciso nella pista del mercato invernale, è grossomodo pronto. Il “la” dell’orchestra slitterà di qualche giorno e non arriverà certo prima di mercoledì quando le aquile scenderanno in campo per il recupero contro la Viterbese e quasi in contemporanea, a Castellammare, la Casertana affronterà il derby contro la Juve Stabia.

Questo perché la resistenza rossoblù su Cuppone non ha dato segni di cedimento nelle ultime ore: i campani continuano a fare muro sulla cessione, non intendono privarsi ancora della punta, ed il discorso non potrà essere ripreso se non negli ultimi giorni di contrattazione. Uno stallo che ovviamente si ripercuote anche sul capitolo uscite con Di Piazza ancora sull’uscio – il Catania ha conquistato la pole ma starebbe temporeggiando, le alternative sono Turris ed Avellino – e Curiale solo un passo dietro – con Cavese, Mantova e Bisceglie in attesa di sviluppi.

Più probabile che si muova qualcosa prima a centrocampo con l’uscita di Urso ormai prossima: oggi fuori città per dei controlli medici, il centrale aveva attirato su di sé le attenzioni del Gubbio – che pare essersi defilato – e del Mantova.

A cui si è aggiunta anche la Viterbese, pista che – alla luce anche del prossimo incrocio di campo – potrebbe andare riscaldandosi a breve. Nell’attesa si riflette su un esterno sinistro straniero in prova: Dejan Trajkovski, classe ’92, sloveno, svincolato. E si cerca la formula per bissare contro i leoni il successo di sabato scorso contro il Potenza. Nessun problema per Corapi e Curiale che sconteranno la squalifica comminata oggi dal giudice sportivo nel turno successivo di Pagani; la contesa di mercoledì riprenderà dallo stesso minuto e dalla medesima situazione di gioco prima della sospensione.

Più informazioni su