Quantcast

Catanzaro Calcio, i colpi in entrata sul gong del mercato: Parlati, Molinaro e il giovane Pierno

Il primo un mediano del Fano, dove si è accasato Urso. L'altro una seconda punta della Lucchese. L'ultimo dal Lecce.Salines resta. Il riepilogo delle operazioni

Più informazioni su

E’ con un finale intenso che il Catanzaro mette il punto alla propria sessione invernale di mercato. Tutto in poche ore, le ultime, con sviluppi improvvisi sia in fase d’entrata che d’uscita. Definiti gli innesti di Samuele Parlati e Salvatore Molinaro per centrocampo ed attacco: il primo a titolo definitivo dal Fano – centrale di mediana, classe ’97, contratto per un anno e mezzo – il secondo con la stessa formula dalla Lucchese – punta esterna, già nota a Calabro per i trascorsi di Viterbo, in quanto svincolato verrà annunciato con calma. A lui si è aggiunto proprio nei “minuti di recupero” della sessione il giovane Roberto Pierno dal Lecce, difensore, in prestito.

A salutare è invece Francesco Urso che dopo le travagliate due stagioni a Catanzaro proverà a ripartire dalle Marche, dalla sua Fano: l’operazione che lo ha portato in maglia granata si è sviluppata parallelamente a quella per Parlati dopo il tramonto delle piste Viterbese, Gubbio e Mantova. Resterà a Catanzaro invece Emmanuele Salines nonostante i tentativi del club di dirottarlo altrove per permettergli maggiore minutaggio: le liste già piene e la virata della Cavese su elementi valorizzati – politica economicamente più conveniente – hanno impedito la partenza. Niente giallorosso per Luigi Cuppone che almeno per ora resterà alla Casertana: le aquile non hanno rilanciato l’offerta già formulata al club campano ma in virtù dell’accordo già trovato con la punta potranno tesserarlo da giugno in poi per la prossima stagione.

IN ENTRATA – Prima di queste movimentate ultime ore la società di via Gioacchino da Fiore era riuscita a definire altri ingaggi importanti. Quelli del difensore Stefano Scognamillo e dell’esterno Antonio Porcino innanzitutto – prestito secco dall’Alessandria il primo, titolo definitivo fino al 2022 il secondo – poi anche la punta Jefferson Andrade Siqueira e Riccardo Gatti – entrambi a titolo temporaneo per cinque mesi dal Padova e dalla Reggiana. In ultimo, ieri, anche Paolo Grillo dal Cittadella: innesto importante per rafforzare ancor di più il reparto offensivo.

IN USCITA – Tanti anche i movimenti in uscita con i passaggi di Daniele Altobelli e Paride Pinna all’Arezzo – titolo definitivo per entrambi e due anni e mezzo di contratto – e il ritorno di Matteo Di Piazza a Catania – prestito fino al termine della stagione. Armadietto svuotato anche dal difensore Cristian Riggio – che a Monopoli, in prestito, proverà a trovare più spazio – così come dai giovani Paolo Brugnano e Vincenzo Furina passati rispettivamente al Rende e al Napoli Primavera a titolo temporaneo.

Più informazioni su