Quantcast

Catanzaro alla prova “dei nove”: la Casertana esame di volo

L'obiettivo delle aquile è raggiungere la terza vittoria consecutiva, traguardo mai agguantato finora in stagione. Falchetti senza Castaldo ma con il golden-boy Cuppone. Guidi: «Ci sarà da soffrire»

La prova del nove, anzi “dei” nove. Intesi come punti da mettere in saccoccia per il Catanzaro che dopo le due vittorie ottenute a spese di Vibonese e Foggia punta al tris tra le mura amiche contro la Casertana. Mai finora le aquile sono riuscite a costruire un filotto di successi così lungo ed importante in campionato: domani – calcio d’inizio ore 17.30 – ci si proverà di nuovo, con più fiducia alle spalle e qualche forza fresca in più in campo.

QUI GIALLOROSSI – «Vogliamo centrare quest’obiettivo» ha annunciato Calabro nella conferenza stampa della vigilia. E nella manciata di sedute dopo il ritorno da Foggia l’attenzione è rimasta sempre alta nello spogliatoio. L’ottimo rendimento difensivo – zero gol subiti nelle ultime cinque gare – vale la conferma per il trio Scognamillo, Fazio, Martinelli; complici le non perfette condizioni di Verna a centrocampo si dovrebbe rivedere Risolo con Corapi in regia e qualche metro più avanti l’insostituibile Carlini. Qualche aggiustamento ci sarà sugli esterni con Porcino in vantaggio su Contessa a sinistra ed il ballottaggio tra Casoli e Garufo sul versante opposto. Evacuo scalpita alla ricerca del gol numero duecento tra i professionisti: in avanti si dovrebbe partire con lui.

QUI ROSSOBLU – Lo stesso entusiasmo giallorosso sembra accompagnare in questo frangente anche i campani, reduci da una vittoria contro il Teramo e da un buon balzo in avanti in classifica. «Non vedo una differenza tra il giocare in casa e il giocare fuori – ha sottolineato coach Guidi alla vigilia – La nostra mentalità è andare sempre alla ricerca del risultato e cercheremo di farlo anche a Catanzaro». Su un campo definito «difficilissimo» e contro «una squadra costruita per la B»: «Ci sarà da soffrire – è la previsione – ma non dovremo lasciarci andare alla qualità dell’avversario come fatto a Terni». Niente gita per Castaldo, lasciato a riposo in vista del derby del weekend contro l’Avellino: in attacco ci sarà il golden-boy Cuppone, con Matos e Turchetta in assistenza. In campo dal primo minuto anche l’ex Icardi.

NUMERI – Un esatto fa, al “Ceravolo”, l’ultimo precedente tra le due squadre con la rete di Tulli a tamponare lo svantaggio causato ai giallorossi da un autogol di Casoli. La stagione precedente, invece, ci avevano pensato Bianchimano e Figliomeni ad abbattere i rossoblu, poi ringalluzziti nel finale dalla doppietta di Castaldo (3-2). Solo due ed entrambe di misura le affermazioni campane in trasferta: nel 2014 con gol di Murolo, l’anno dopo con De Angelis. Fischietto affidato al signor Delrio di Reggio Emilia: Politi, Pintaudi e Vigile saranno gli assistenti.

CATANZARO (3-5-2) : Di Gennaro; Scognamillo, Fazio, Martinelli; Casoli, Risolo, Corapi, Porcino; Carlini; Evacuo, Di Massimo. All. Calabro.

CASERTANA (4-3-3) : Avella; Polito, Buschiazzo, Carillo, Del Grosso; Icardi, Santoro, Izzillo; Cuppone, Matos, Turchetta. All. Guidi