Quantcast

Campionato Primavera 3, Catanzaro corsaro a Catania: 1-3

Aquilotti di Spader arrembanti nella tana degli etnei. Di Pipicella e Schimmenti (doppietta) le reti del kappao. Sabato c'è il Bari

CATANIA-CATANZARO 1-3

Marcatori: 14’ pt Pipicella (CAT); 34’ pt Schimmenti (CTN); 9’ st Mignemi (CAT); 18’ st Schimmenti (CAT)
Ammoniti: 45’ st Iannì (CAT)

Catania: Carolano, Lo Duca, Acquino (dal 33’ st Bozzanga), D’Angelo (dal 1’ st Sciuto), Caracò, Panarello (dal 33’ st Nicotra), Mignemi (dal 24’ st Fichera), Limonelli, Russo, Le Mura, Di Stefano (dal 33’ st Tropea)
A disposizione: Vadalà, Nicotra, Iuculano, Zappalà, Currò, Papale, Magrì
Allenatore: G. Marchese

Catanzaro: Iannì, Scavone, Napoli (dal 35’ st Ferrara), Bolognino, Pipicella, Lombardi, Schimmenti (dal 35’ st Santacroce), Borgesi (dal 30’ st Iseppon), Cusumano (dal 35’ st Romeo), Cristiano (dal 19’ st Martino), Maiore
A disposizione: Camastra, Riccelli C., Belpanno, Merante, Riccelli D.

 

Corsaro e bello. Ricomincia con il piede giusto l’avventura del Catanzaro nel campionato Primavera 3 (la nuova denomimazione del campionato Berretti). Impegnati in trasferta contro il Catania di Marchese gli aquilotti di mister Giulio Spader hanno infatti sbancato “Torre del Grifo” battendo i pari età rossazzurri padroni di casa con un netto uno a tre. Di Pipicella sugli sviluppi di un corner la rete d’apertura al quattordicesimo, poi il raddoppio firmato da Schimmenti poco dopo la mezz’ora.

Prima dell’intervallo altre due occasioni nitide per incrementare con Cusumano ed al sesto della ripresa il gol della bandiera catanese firmato da Di Stefano. La rete “chiudi conti” è arrivata all’ora di gioco, in ripartenza, ancora con Schimmenti.

Un gran bel risultato per i giallorossi che raggiungono la prima vittoria del torneo dopo il pareggio d’esordio nel derby contro la Vibonese dell’ottobre scorso (2-2). Tra sette giorni, in casa, se la vedranno con il Bari.

Spader soddisfatto – «Sono felice per la vittoria e soprattutto per la prestazione messa in campo dai ragazzi – le parole di mister Spader al termine del match – E’ una vittoria da squadra vera che nei momenti che c’era da soffrire ha sofferto e quando ha potuto ha capitalizzato al meglio quanto creato. Siamo partiti un po’ contratti e abbiamo sofferto in due occasioni nate da due palle lunghe – la sua analisi tattica – Pian piano, però, siamo usciti prendendo campo e abbiamo inciso con il tridente offensivo composto da Schimmenti, Cristiano e Cusumano. A livello di occasioni abbiamo creato moltissimo e sono molto soddisfatto perché la squadra ha voluto la vittoria a tutti i costi contro un avversario forte e ben organizzato».