Quantcast

Basket: Taranto è una corazzata, la Mastria cede con dignità e cuore

Assenze importanti, giallorossi generosi davanti alla capolista

Una Mastria più che generosa, con rotazioni limitate, perde sul campo del forte Cus Jonico Taranto che si dimostra nuovamente come l’autentica corazzata di questa Serie B. Pesano in casa Catanzaro le assenze di Tommasello e Pasquale Battaglia, quest’ultimo in panchina solo per onor di firma. Il punteggio finale sarà 68-55. La Mastria schiera in quintetto Cucco da play, Moretti da guardia, Milijanic ala piccola con Morciano ala grande e Franco Gaetano sotto le plance. Taranto, senza il play titolare Stanic, fermo a causa di un infortunio muscolare, mette ugualmente in difficoltà la Mastria con una differenza fisica importante che si fa sentire soprattutto sotto le plance. I giallorossi fanno una buona prova a livello offensivo, nonostante l’assenza di uno dei principali terminali, riesce comunque a trovare in tutto l’arco della gara delle buone conclusioni, costruite per far tirare i giocatori con metri di spazio. La serata però non sembra essere delle migliori, qualche tiro non entra e allora Taranto inizia a ricamare il proprio distacco.

La prima frazione termina sul 23-13. Il secondo quarto ricomincia sulla falsa riga del primo, Taranto fa un 7-0 di parziale e va sul +17. Catanzaro con un controparziale, costringe i pugliesi al time out, al rientro in campo da quest’ultimo, i ragazzi di coach Tunno continuano a costruire buoni tiri, senza però trovare la via del canestro e la partita scivola via nelle mani di Taranto che, invece, fa canestro con continuità. Si va al riposo lungo sul 44-27. Al rientro dagli spogliatoi, è puro garbage time, i pugliesi alzano il piede dall’acceleratore e mantengono il parziale di distacco con continuità. I ritmi si abbassano e Catanzaro inizia a giocare alla pari con Taranto. Le rotazioni limitate per Catanzaro fanno si che abbiano tanti minuti i giovani del roster che dimostrano comunque di essere presenti e di star lavorando molto bene agli ordini di coach Tunno. La Mastria è in crescita e infatti riesce anche a vincere l’ultimo quarto finale con un parziale di 14-18. Il -13 finale lascia ben sperare per le ultime due gare di regolar season. Nella prossima giornata i giallorossi torneranno tra le mura amiche per affrontare la Edil Frata Nardò, mentre la capolista del girone D2 Taranto, farà visita all’altra calabrese del girone: la Viola Reggio Calabria. Questo il tabellino del match:

CJ Basket Taranto – Mastria Sport Academy Catanzaro 68-55 (23-13, 21-14, 10-10, 14-18)
CJ Basket Taranto: Alessandro Azzaro 12 (3/3, 2/4), Ferdinando Matrone 11 (4/6, 0/1), Nicolas Morici 10 (3/6, 0/1), Bruno Duranti 10 (0/2, 2/6), Nicola Longobardi 8 (2/7, 1/2), Santiago Bruno 5 (1/5, 1/3), Riccardo Agbortabi 5 (2/5, 0/0), Milos Divac 3 (0/1, 1/1), Marco Manisi 2 (1/1, 0/1), Andrea Pellecchia 2 (1/2, 0/0), Alessandro D’elia 0 (0/0, 0/1), Nicolas manuel Stanic 0 (0/0, 0/0)

Mastria Sport Academy Catanzaro: Marco Cucco 12 (3/10, 2/7), Franco Gaetano 11 (3/7, 1/2), Francesco Morciano 10 (2/4, 2/3), Dorde Tomcic 6 (3/4, 0/0), Roman Tchintcharauli 5 (0/4, 0/0), Andrea Procopio 4 (2/6, 0/1), Matteo Mastria 4 (2/2, 0/1), Jovan Miljanic 3 (0/1, 1/3), Gioele Moretti 0 (0/2, 0/5), Pasquale Battaglia 0 (0/0, 0/0)