Quantcast

Volley serie C donne, la Mastria Stella Azzurra si prepara alla stagione abbreviata 2021

Dopo un anno di stop ci sono i nuovi calendari. Al via il prossimo 14 marzo

Più informazioni su

Dopo più di un anno dallo stop dei campionati per la pandemia da COVID 19, sembra  che si stia andando verso la ripresa delle normali attività agonistiche prevista per il 14 marzo 2021.

La scorsa stagione è stata interrotta mentre le ragazze della Mastria Stella Azzurra stavano attraversando un ottimo periodo di forma ed erano impegnate su tutti i fronti da protagoniste:

la Serie C, dove la compagine catanzarese, pur schierando il sestetto titolare più giovane dell’intera categoria (17.6 anni la media età) che vedeva Fiorini e compagne lottare per la settima posizione, con una quota salvezza conquistata già da fine girone d’andata, obiettivo dichiarato ad inizio stagione;

la IIª divisione prima in classifica a metà del girone di ritorno e proiettata verso l’ennesima promozione;

Under 18 e Under 16 in finale regionale, pronte a giocarsi il posto per l’accesso alle finali nazionali.

Adesso, finalmente, la FIPAV Regionale ha dato il via alla nuova stagione con la pubblicazione dei calendari 2020/2021. Una formula decisamente riveduta, corretta ed abbreviata con 4 gironi da 4 squadre e passaggio del turno delle prime classificate, che andranno a disputare una seconda fase per la promozione in serie B.

La compagine della presidentessa Katia Torchio che riconferma la Mastria Vending di Renato Mastria come main sponsor, si schiererà in formazione ulteriormente ringiovanita con l’inserimento in prima squadra di tanti elementi che si sono posti in evidenza nel periodo di stop agonistico, ma in cui si è riusciti a portare avanti una, seppur ridotta, attività di formazione.

La società decide di puntare su giocatrici giovani e fortemente motivate alla disputa di questa nuova stagione in Serie C, ma soprattutto motivate a portare avanti su Catanzaro un progetto importante di crescita.

Partiamo dalla regia: dopo la partenza della capitana Giorgia Fiorini, l’impegnativo ruolo sarà affidato a Marta Mancuso, classe 2004, elemento dalle buone capacità tecniche, ma che deve sicuramente crescere dal punto di vista gestionale del gruppo, e Rebecca De Chiara, classe 2000, proveniente da Cava de’ Tirreni, a Catanzaro per motivi di studio che, nonostante la non completa disponibilità per motivi di studio, darà il massimo per essere presente nelle fasi importanti della stagione.

Al centro: Alessandra Teti, proveniente dalla nostra serie D, targata CSG Lido, alla prima esperienza nella massima serie Regionale;  Alessandra Talarico, dicembre 2007, letteralmente esplosa durante il lockdown, dalle ottime doti fisiche e in crescita continua, sia tecnica che mentale, che rappresenta la grande scommessa dello staff tecnico; Giorgia Mastria, classe 2005, anch’essa in grande crescita tecnica dalla chiusura della scorsa stagione..

Nel ruolo di schiacciatore riconfermata Federica Longo, classe 2004, giocatrice dalle grandi doti tecniche cresciuta in tutti gli aspetti nella scorsa, seppur breve stagione, e la nostra bocca di fuoco Elisa Braichuk, classe 1999; completano il pacchetto delle schiacciatrici Mirella Scozia, classe 2004, che in questo scorcio di inizio di preparazione sta facendosi valere, soprattutto alla luce del cambio di ruolo, e Valeria Strazzeri, classe 1997, giocatrice completa e capace di offrire buone prestazioni in tutte le zone del campo.

Nel determinante ruolo di opposto:  Maria Cristina Galea, classe 2001, che dovrà rappresentare il principale riferimento delle palleggiatrici, nello sviluppo del gioco d’attacco, e la sorpresa Gaia Dolce, classe 2005, anch’essa in incredibile crescita tecnica negli ultimi mesi.

Nel ruolo di libero: Marta Procopio, elemento di esperienza della formazione di Peppe Fiorini, e Aurora Pellegrino, classe 2005, anch’essa grande rivelazione di questa prima fase dell’anno.

Lo staff tecnico composto da Peppe Fiorini e Andrea Spina,  nel ruolo di scout man, si avvale quest’anno dell’esperienza di Tonino Scarfone, uno dei tecnici simbolo della pallavolo femminile del quartiere Lido.

Nota dolente di questo periodo è sicuramente l’indisponibilità data dai dirigenti scolastici delle scuole in cui la Stella Azzurra portava avanti i settori giovanili e i Centri avviamento allo sport. Sapere che delle  170 tesserate solo 40 possano svolgere attività e ben 130 sono impossibilitate a farlo è, per una società che fonda la propria esistenza sullo sviluppo e l’insegnamento della pallavolo alle giovani catanzaresi, una grande amarezza.

Queste le dichiarazioni del coach Peppe Fiorini: “Tornare in campo dopo quest’anno di pausa sarà una emozione fortissima e lo sarà ancora di più per il gruppo giovanissimo  su cui abbiamo deciso di puntare. Abbiamo perso elementi importanti come la palleggiatrice Giorgia Fiorini, che ha gestito la costruzione del gioco negli ultimi sei anni, trasferitasi a Padova per motivi di studio, e Roberta Nardone, trasferitasi a Verona in B/2 all’inseguimento di un sogno. Obiettivo primario sarà riuscire trasmettere le mie idee sulla gestione del gioco a Marta e Rebecca, che stanno rispondendo ottimamente agli stimoli di allenamento e sono sicuro disputeranno una grande stagione. Grande soddisfazione, poi, è vedere ragazze come Alessandra, Giorgia, Gaia, Mirella ed Aurora conquistare giorno dopo giorno importanti spazi in squadra, grazie al duro lavoro e all’impegno costante profuso ad ogni allenamento. Purtroppo il pensiero va a tutte le nostre tesserate che non riescono a svolgere attività per la mancata concessione delle strutture.”

Più informazioni su