Quantcast

Stefano Scognamillo: muscoli, sostanza e qualche cartellino di troppo

Tra gli acquisti di gennaio è sicuramente quello che ha inciso di più e meglio. Troppi gialli? In un confronto con i social ci scherza su: "Mi daranno il cartellino d'oro"

Più informazioni su

Tra gli acquisti di gennaio è sicuramente quello che ha inciso di più e meglio: tanta sostanza, un contributo di fisico e muscoli determinante nel cuore della difesa, ed anche un carico di personalità ed esperienza prezioso. Sempre con il sorriso, poi, Stefano Scognamillo: il gigante buono del Catanzaro, che Calabro si gode insieme agli altri stantuffi di difesa – miglior reparto del girone – pur rimbrottandolo spesso per qualche cartellino di troppo. Quattordici in quindici gare dice la statistica, roba quasi da guinness dei primati. «A fine stagione mi daranno un premio – scherza lui, protagonista del confronto social organizzato dal club con i tifosi – Il presidente ha detto che sarà un cartellino d’oro».

RANDELLATE NECESSARIE – Fermarsi ai numeri però potrebbe trarre in inganno: si rischierebbe di guardare solo la rudezza di una manciata di interventi sanzionati e perdere di vista gli equilibri che questi ultimi hanno spesso consentito di mantenere. Specie nelle partite in cui stringere i denti era il vero imperativo. «E poi non è mica solo colpa mia – rintuzza l’italo-russo, stuzzicato dai compagni Verna e Grillo – Se a centrocampo per esempio non si facessero danni e si impedisse agli avversari di ripartire come “mujaheddin” chi sta dietro non sarebbe costretto al fallo». E’ successo con tutte, curiosamente però non con le grandi: contro Ternana e Bari infatti la fedina dell’ex Matera e Trapani è rimasta immacolata, forse proprio perché lì il filtro di mediana è stato davvero impeccabile. «A dover scegliere il compagno più difficile da marcare direi Carlini – dice – lo si vede piccolino ma se parte è imprendibile; come avversario invece Diaw del Cittadella: un altro crack. Il mio modello? Sergio Ramos anche se lui è il top, io l’opposto».

ORA I PLAYOFF – Ci sarà bisogno anche dei suoi centimetri per i playoff che per il Catanzaro scatteranno ufficialmente il 24 maggio dai quarti di finale. Subito dopo il pareggio contro il Monopoli che ha permesso di staccare il pass da secondi in classifica Calabro ha concesso alla truppa un po’ di giorni per rifiatare: domani, a Giovino, la ripresa.

Più informazioni su