Quantcast

Qualificazione di Alessio, arrivano i complimenti del Comitato Fita Calabria

Per il movimento del taekwondo italiano, ieri è stata una giornata intensa, con momenti difficili e dalle sorti incerte, ma che si è conclusa nel modo migliore, ovvero con la qualificazione di Simone Alessio, atleta azzurro di Sellia Marina, alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Tutt’ora è in corso il torneo che vedrà protagonisti oggi la categoria femminile e domani gli atleti del parataekwondo.

Non potevano mancare i complimenti di tutto il Comitato Fita Calabria, affidate alle parole del presidente regionale Giancarlo Mascaro che elogia la Federazione tutta per l’obiettivo raggiunto.

“Non ci sono parole per descrivere l’emozione che Simone ci ha regalato ieri durante i combattimenti, virtualmente siamo stati tutti nella hall dell’albergo dove si è disputato il torneo, per tifare e complimentarci. E’ stata una giornata indimenticabile che ha dato la giusta gratificazione per i sacrifici affrontati. Ricordiamo che la federazione, i ragazzi, lo staff tecnico e amministrativo durante la pandemia non si sono mai fermati, ma hanno lavorato duramente in silenzio, nel rispetto delle regole, affinché arrivasse questa qualificazione, anche se ora siamo solo ad una fase intermedia del percorso olimpico.  Questo risultato – prosegue la nota – è ulteriormente importante perché è simbolo anche del lavoro svolto da un intero movimento quarantennale, composto da migliaia di praticanti, numerosissime società sportive, insegnanti tecnici seri e qualificati che continuano a svolgere un lavoro importantissimo sia a livello sportivo che sociale, formando atleti di alto livello e contribuendo migliorare il tessuto sociale del territorio. Mi aspetto quindi che la politica locale non si fermi solo ai consueti auguri di rito istituzionali, ma intraprenda dei progetti concreti a favore dello sport”.

“A nome di tutto – conclude la nota – il Comitato faccio di nuovo i complimenti a Simone, da poso anche eletto in consiglio in rappresentanza degli atleti, alla sua famiglia ed a tutti coloro che hanno contribuito alla sua crescita. Incrociamo le dita per le imminenti olimpiadi”.