Quantcast

Uesse, Club Palanca: “Avanti con il progetto Noto”

Siamo ormai temprati dalle sconfitte ai play off, ci siamo abituati, non ci spaventa l’ennesimo campionato di C, ma vogliamo vincerlo per tornare in categorie più consone al blasone

L’ennesimo play off perso conferma che il Catanzaro per salire di categoria deve vincere il campionato. Deve prendere esempio dalla Ternana di quest’anno che non ha smantellato la squadra della scorsa stagione, l’ha puntellata con gli uomini giusti in tutti i reparti e ha fatto, sin dall’inizio, un campionato a parte. E’ quanto si legge in un comunicato stampa del club giallorosso Massimo Palanca 

Crediamo nel progetto della famiglia Noto.

Siamo certi che i primi delusi dall’ennesimo epilogo negativo sono loro. Mai come quest’anno la società giallorossa si è strutturata e organizzata in modo esemplare. Direttore Sportivo, direttore generale, responsabile marketing e social media, ecc. ecc. tutto ha funzionato alla perfezione e i risultati sul campo si sono visti. Il Catanzaro, è bene ricordarlo, è arrivato secondo dietro la Ternana dei record. Purtroppo, però, la formula dei play off non porta bene ai colori giallorossi.

La squadra di Cristiano Lucarelli ha vinto grazie ad un attacco atomico. Con tre attaccanti in doppia cifra. L’ultimo Catanzaro vincente, quello che ha conquistato la serie B, aveva in attacco un certo Giorgio Corona e calciatori talentuosi come l’indimenticato Fabrizio Ferrigno e Robson Toledo. Siamo ormai temprati dalle sconfitte ai play off, ci siamo abituati, non ci spaventa l’ennesimo campionato di C, ma vogliamo vincerlo per tornare in categorie più consone al blasone e alla tradizione sportiva del Catanzaro.