Quantcast

Serie D Tennis: la Calabria Swim Race sbanca Lamezia Terme ed accede ai quarti di finale

Nel primo incontro il talentuoso Matteo Rotundo vince (6-2,3-6,6-4) contro Antonio Trapuzzano in un match d’altri tempi

La Calabria Swim Race sbanca Lamezia Terme e conquista con merito l’accesso ai quarti di finale del Campionato di Serie D. Per lo Sporting Club Lamezia, invece, una battuta d’arresto che ferma definitivamente la corsa promozione, nonostante un organico di livello che è mancato nei momenti cruciali.

La gara spareggio non era certamente iniziata nel migliore dei modi per la compagine giallorossa del duo Domenico Gallo- Mirella Mirarchi con il forfait del forte Marcello Lanciano reduce dal trauma distorsivo subito alla caviglia destra nella gara precedente con la capolista Vibo. Ciò nonostante, la formazione capitanata da Fabio Grillo è scesa in campo convinta dei propri mezzi e determinata a conquistare l’intera posta in palio.

Nel primo incontro il talentuoso Matteo Rotundo vince (6-2,3-6,6-4) contro Antonio Trapuzzano in un match d’altri tempi. Prova sontuosa per il giovane giallorosso che dopo essersi imposto nel primo set, grazie ad un tennis veloce e dinamico, subisce il ritorno del più esperto Trapuzzano che si aggiudica il secondo.

Nel terzo è decisivo set, l’incontro prosegue con continui colpi di scena ed un agonismo esasperato da parte dei contendenti. Dopo due chiamate discutibili del giudice Costantino sul punteggio di 4 a 3 contestate dalla formazione giallorossa, nonostante la buona complessiva conduzione arbitrale, Matteo Rotundo sfodera, in un finale entusiasmante e ricco di emozioni, il suo miglior repertorio che consente di conquistare il primo punto della giornata.

Poi con un tennis da manuale ed una prestazione impeccabile ricca di spunti tecnici Andrea Trapani, e capitan Fabio Grillo che regala al pubblico presente giocate di alta scuola, fanno valere la migliore classifica individuale e le capacità al cospetto di Giuseppe Morabito (6-0, 6-1) e Giovanbattista Pederzoli (6-0, 6-1) mettendo in cassaforte il risultato finale.

Nella gara di doppio, la coppia formata da Davide Astorino e dal debuttante Giuseppe Tallarico al termine di una prestazione convincente e di carattere, con un 6-3, 4-6, 10-4 superano la coppia Perdezoli-Morabito, completano il poker e aprono le porte ai giallorossi per i quarti di finale del torneo.