Quantcast

‘Fragos’ e ‘Prof’, il ricordo degli ultras nel memorial estivo

I gruppi della Curva Ovest uniti per ricordare Luca Fragomena e Salvatore Mazza. Sul campo vincono i Tipsy. Commovente la premiazione

Chi li ha conosciuti non ha dubbi: a quest’ora staranno facendo baccano insieme in qualche angolo giallorosso del cielo. E così probabilmente sarà, come mille altre volte quaggiù in terra in passato, sulle gradinate del “Ceravolo” o di chissà dove in Italia, sempre con il sorriso ed al seguito del Catanzaro.

Nessuno li ha dimenticati, il “Fragos” e il “Prof” – al secolo Luca Fragomena e Salvatore Mazza – e l’arrivo dell’estate, calda come non mai quest’anno, ha dato ancora una volta l’occasione agli amici ultras di ricordarli. Con il solito linguaggio: striscioni, cori, colori ed un pallone nello scenario del campo “Catanzaro Club”.

IL MEMORIAL – Tragiche vite spezzate le loro: quella di Luca nel 2015, quella di Salvatore lo scorso mese di maggio. Ed al memorial organizzato in loro onore quest’oggi hanno partecipato tutti i gruppi della Curva, chi giocando – UC nuove e vecchie leve, Tipsy, Cu esta esta Klan – chi invece con un semplice saluto – Volti Noti e QSC. Presente anche una selezione mista di amici dei due ragazzi. Ad aggiudicarsi il torneo – organizzato nuovamente quest’anno dopo l’annullamento del 2020 causa covid – è stata la selezione dei Tipsy.

COMMOZIONE – Davanti ad un lungo striscione – “Luca e Salvatore: il vostro ricordo, il nostro andare avanti” – è andata in scena la premiazione. Con momenti di grande commozione quando a prendere la parola sono stati i famigliari di Luca e Salvatore.

“Non dimenticateli mai” la richiesta; “mai” la risposta all’unisono degli amici. Da quell’angolo di cielo così lontano ma così vicino, Luca e Salvatore avranno certo sorriso.