Quantcast

Successo per gli arcieri Club lido: doppio record italiano

Nella classifica dei compoud Junior femminile l’oro va a Valentino Elena, l’argento a Chiarella Vittoria Veneta e il bronzo a Poerio Piterà Anastasia.

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo una nota del Club lido Arcieri

Spongano festeggia gli Arcieri Club Lido con un doppio record Italiano. Domenica 18 luglio nello stadio comunale di Spongano (LE) magistralmente organizzata dalla società degli Arcieri Del Basso Salento si è svolto un doppio 72 frecce targa, valvole anche come gara di qualifica dei prossimi campionati italiani.

Tutta la gara, condizionata dalla variabile climatica, è stata caratterizzata dall’avvicendarsi di pioggia e vento che hanno condizionato le diverse fasi della gara, ma che non hanno modificato o alterato il valore sportivo di tutti gli atleti partecipanti all’evento.

La locale società sportiva, come afferma il mister capodelegazione degli arcieri Club Lido Poerio Piterà Edoardo, ci ha accolti con amicizia in un clima sportivo stupendo, facendoci sentire subito a casa e ripagandoci delle centinaia di chilometri percorsi fino al campo stesso dalla nostra Catanzaro.

La nostra scelta sportiva era quella di fare qualche importante risultato, preparato in queste ultime settimane con allenamenti e strategie tecniche sportive, ora aspettiamo la definitiva omologazione da parte della federazione dei risultati attenuti.

La Squadra juniores femminile (Valentino Elena, Chiarella Vittoria e Poerio Piterà Anastasia) aveva avuto modo di cimentarsi già in una competizione il trascorso week end, mentre gli altri atleti Poerio Piterà Francesco e Valnetino Serafino gareggiavano nell’individuale.

Il forte vento a direzioni alterne è stato presente nella prima parte della gara, mentre la pioggia si è abbattuta nel finale gara con un alternarsi di timidi sprazzi di sole.

In palio, per la società di Catanzaro Lido c’era la qualifica ai campionati Italiani Targa, per la squadra juniores femminile e qualche punteggio interessante da parte degli altri atleti, nonché, la speranza di conquistare qualche medaglia e qualche minuto di podio.

La classifica finale è tutto un successo per gli arcieri Club Lido,.infatti nell’olimpico Allievi Maschili, Francesco Poerio Piterà si laurea nuovo primatista italiano della tipologia di gara con 1294 punti, cioè due in più del precedente record italiano che era 1292. Il tavernese Francesco, già lo scorso marzo ci aveva provato nelle gara di casa a Settingiano, ma li il punteggio fu 1290, sfiorando per soli due punti in primato.

A Spongano riscrive la storia sportiva Calabrese, con un minuto di podio che gli vale anche come titolo di classe. Nella piazzola insieme alla plurimedagliata  Maria Maddalenna Zullo, ha trovato il clima ideale per potersi esprimere al meglio, nonostante le situazioni climatiche avverse.

Nella Classifica dei compoud Junior femminile l’oro va a Valentino Elena, l’argento a Chiarella Vittoria Veneta e il bronzo a Poerio Piterà Anastasia.

Il trio del Club Lido totalizza 3338 che è il record italiano team compound juniores femminile.

Nell’olimpico Master, all’ottavo posto si piazza Valentino Serafino.

ARICERI CLUB LIDO

In Calabria, nella stessa giornata si svolgono i campionati regionale campagna, organizzata da una società del reggino a Laureana di Borrello. In quella location, conquista in bronzo Ganino Giuseppe nel compound Master.

“Siamo soddisfatti per i risultati acquisiti, – commenta il Mister Edoardo Poerio Piterà -,abbiamo scelto la doppia location gara per iscrivere i nostri atleti in base alle esigenze sportive societarie e dei nostri tesserati. Ora il nostro impegno sarà quello di programmare i prossimi campionati italiani targa, con partecipazioni a gare di calendario utili per i nostri ragazzi. Noi, – aggiunge il mister – partecipiamo alle competizioni su tutto il territorio regionale e nazionale, per dare stimoli e confronti ai nostri ragazzi, in un connubio tra sport e turismo,  con la consapevolezza che tutte le trasferte anche a centinaia di chilometri non possano mai identificarsi negli ormai centinai di minuti sportivi e podio conquistati”.

ARCIERI

Più informazioni su