Quantcast

La Calabria Swim Race sul gradino più alto del podio

Sul podio anche le società Us Acli Arvalia Lamezia (terza) e la Aqa (seconda)

Le acque di Soverato proclamano ancora una volta sul gradino più alto del podio la Calabria Swim Race al termine del Secondo trofeo “Perla dello Jonio”. Rimane, dunque, a Catanzaro ancora per la seconda stagione consecutiva quello che appare per molti addetti ai lavori un appuntamento da non perdere. Dodici le società partecipanti ed oltre 140 atleti, tra master e agonisti, provenienti da tutta la regione e non solo. Organizzato dalla società catanzarese Calabria Swim Race del duo Domenico Gallo e Mirella Mirarchi, con la collaborazione ed il contributo della Regione Calabria, il Comune di Soverato, la Capitaneria di Porto, la Lega Navale, il Lido Lazzarella, l’Asd Sesto Continente e la Cooperativa dei Pescatori di Soverato, la tappa è stata inserita nel programma nazionale dalla Federazione italiana Nuoto.

Un programma ricco ed intenso che ha fatto vivere una giornata di sano sport e divertimento con un circuito di 1852 metri riservato agli agonisti ed ai master. Il percorso tracciato nelle acque antistante i Lidi Lazzarella e San Domenico ha offerto un vero e proprio spettacolo con il coinvolgimento dei numerosi bagnanti e turisti presenti.   L’attenta organizzazione, grazie a percorsi creati ad hoc, è riuscita a far svolgere la manifestazione in totale sicurezza e senza incidenti di percorso garantendo per i numerosi partecipanti il rispetto delle normative covid. Un programma gara impeccabile, grazie alla caparbietà e le competenze nella cura dei dettagli della società catanzarese ed al supporto fondamentale di Antonio Corapi e Luana Catanzariti. Sono salite sul podio le società Us Acli Arvalia Lamezia (terza), la Aqa (seconda), e la Calabria Swim Race (prima classificata), che conferma ancora una volta la supremazia in ambito regionale.

Dopo le premiazioni ed il ricco buffet per tutti i partecipanti, dove si sono potute apprezzare le numerose specialità tipiche gastronomiche che offre il nostro territorio, nel pomeriggio una gara non competitiva dedicata ai più piccoli con ben 70 partecipanti e l’escursione del Parco Marino, grazie ad esperti sub, ha concluso la manifestazione.

Cresce dunque questa iniziativa che ha coniugato al meglio sport e turismo “Un’organizzazione eccellente – ha sottolineato il presidente della Calabria Swim Race, Domenico Gallo – e la collaborazione di tutti, istituzioni comprese, ha reso magica la seconda edizione del Trofeo Perla dello Jonio. E’ doveroso ringraziare tutti gli sponsor che hanno condiviso questo percorso di crescita e reso possibile la realizzazione di questa iniziativa che oggi ha assunto carattere nazionale.  Siamo orgogliosi e contenti per quello che abbiamo fatto, consapevoli che questo trofeo è ormai diventato un appuntamento da non perdere per tutti gli sportivi e gli amanti del nuoto di fondo. Questo progetto è nato dalla consapevolezza che sport e turismo oggi devono essere da volano per la ripartenza e credo che questo obiettivo sia stato raggiunto a pieno”.