Quantcast

Catanzaro, arrivi e partenze a Moccone

Oggi lo sbarco di Di Piazza ed Ortisi. In ritiro anche l'argentino Cittadino. Pronti ad uscire Mangni e Baldassin

Più informazioni su

Prima Di Piazza, con tutto il suo pesante carico di interrogativi legati al futuro. Poi il giovane Ortisi, con motivazione prevedibilmente opposta e ben altro sorriso. E’ stata una giornata di sbarchi quella di oggi a Moccone. Con le fila del Catanzaro che sono andate ingrossandosi –  in parte in maniera temporanea, in parte in via definitiva – senza però particolari scossoni sul piano delle operazioni più attese.

Annunciato già nei giorni scorsi, il ritorno della punta di Partinico altro non è infatti che una formalità: un atto dovuto in attesa che dal mercato venga fuori almeno un’occasione per la sua cessione a titolo definitivo. Fuori discussione che rimanga alla corte di Calabro. Come Curiale d’altronde, per il quale nelle ultime ore si è registrato l’interessamento anche della Vibonese oltre a quelli già manifestati di Taranto e Messina: l’operazione con i leoni sembra però al momento difficilmente intavolabile per questioni economiche, la promessa tra i club di riaggiornarsi lascerebbe comunque aperto qualche spiraglio.

Di Ortisi già si è detto ieri: Foresti e Pelliccioni lo hanno individuato nelle sacche delle giovanili leccesi e grazie anche agli ottimi rapporti con i vertici salentini lo hanno tesserato con la formula dell’addestramento tecnico. Duemiladue, di grande prospettiva, farà da ruota di scorta sulla trequarti. In Sila da qualche giorno e parrebbe anche con buone prospettive di arruolamento finale, c’è anche l’argentino classe ’97 Andreas Blas Cittadino, come Ortisi abituato ad agire alle spalle delle punte. Ancora in stand-by le trattative per il play e per la punta centrale. Qualcosa si dovrebbe sbloccare a breve nel flusso in uscita marginale: il Gubbio ha staccato Lecco e Provercelli per Mangni; Baldassin ha invece raggiunto l’accordo con il Renate ed ora attende di perfezionare l’uscita con i giallorossi.

Più informazioni su