Quantcast

Coppa Italia, Catanzaro avanti all’ultimo respiro. Decide Monterisi a tempo quasi scaduto fotogallery

Aquile agli ottavi. Eliminano il Catania dopo un match equilibrato. Guizzo del giovane difensore che poi salva il risultato nell'azione successiva

CATANZARO-CATANIA 1-0

Marcatori: 47’ st Monterisi (C)

Catanzaro (3-5-2): Nocchi; De Santis, Monterisi, Gatti; Bearzotti (dal 49’ st Rolando), Welbeck, Risolo (dal 1’st Verna), Ortisi (dal 10’ st Vazquez), Tentardini; Bombagi (dal 49’ st Vandeputte), Cianci (dal 34’ st Curiale) A disposizione: Romagnoli, Branduani, Fazio, Scognamillo, Porcino, Carlini Allenatore: A. Calabro

Catania (4-3-3): Sala; Albertini, Ropolo, Monteagudo, Zanchi (dal 30’ st Pinto); Izco, Cataldi (dal 30’ st Bianco), Greco; Piccolo (dal 11’ st Ceccarelli), Biondi (dal 15’ st Rosaia), Moro (dal 11’ st Sipos)
A disposizione: Stancampano, Pino, Ercolani, Frisenna
Allenatore: F.Baldini

Arbitro: Giorgio Vergaro di Bari Assistenti: Edoardo Federico Cleopazzo di Lecce, Federico Fratello di Latina
Quarto uomo: Alberto Ruben Arena di Torre del Greco

Note: Ammoniti: 11’ st Welbeck (C), 16’ st Cianci (C) Corner: cinque corner per parte Recupero: 0’ pt; 4’st. Spettatori 620

E’ solo nel recupero che il Catanzaro riesce a bucare il Catania e a conquistare la qualificazione al terzo turno eliminatorio di Coppa Italia di serie C: a decidere il match – non bello per la verità, condito da tanti errori – ci pensa il difensore Monterisi con un colpo di tempismo e forza poco prima del gong. Aquile avanti nella competizione: il test di coppa, in attesa di Palermo, si chiude con il sorriso.

CRONACA – Seconde linee da una parte e dall’altra: Calabro stravolge completamente l’undici confermando in ogni ruolo le previsioni della vigilia, lo stesso fa anche Baldini optando all’ultimo per l’esperto Izco in mediana ed il giovane Bianco in panchina. Solo seicentoventi i presenti sugli spalti: otto i tifosi provenienti da Catania.

Generico settembre 2021

Primo tempo – Di prevalente marca giallorossa l’avvio di gara con buoni spunti, un pizzico più di intraprendeza e più gamba. Al tredicesimo una percussione centrale ordita da Risolo trova il prezioso appoggio di Cianci: la punta pugliese dopo il dai e vai con il capitano è lesta ad andare alla conclusione ma il suo destro potente si spegne alto. Errori tecnici spezzettano evidentemente la manovra nella parte centrale della frazione: al ventiduesimo Welbeck la fa grossa in ripartenza ma Zanchi fa il paio con il collega nell’area di Nocchi lisciando clamorosamente il pallone al momento del tiro. L’iniziativa giallorossa si poggia quasi esclusivamente sulle folate di Bombagi ed è proprio l’ex Teramo al trentaquattresimo ad impegnare severamente Sala con un tiro a giro di precisione deviato in angolo.

Generico settembre 2021

Secondo tempo – Poco si crea e tanto si spreca fino al quarantacinquesimo; alla ripresa Calabro si presenta subito con un cambio in mediana – Verna per Risolo – catechizzando i suoi alla maggiore pressione. E’ ancora Bombagi il più pericoloso, prima calciando un pallone vagante in area al cinquantesimo – respinge d’istinto Sala – poi approfittando della sponda illuminante di Cianci per una conclusione tutta forza deviata in angolo dalla difesa tre minuti dopo. All’ora di gioco finisce la partita del giovane Ortisi sostituito da Vazquez e su una punizione dalla destra di Bearzotti le aquile vanno davvero vicine al vantaggio ma la deviazione di testa di Gatti si spegne a lato. La risposta del Catania arriva poco dopo quando il nuovo entrato Ceccarelli sfida Nocchi in uscita facendosi però ipnotizzare al momento dello sparo. Si arriva così all’ultimo quarto d’ora: Calabro tira fuori dalla contesa uno stanco Cianci regalando la standing ovation al reintegrato Curiale. Non succede nulla fino a recupero inoltrato, poi si accende Monterisi ed il Catanzaro passa: del difensore lo stacco vincente su corner per l’uno a zero, sull’azione subito successiva suo pure il salvataggio che nega il pareggio al Catania. Turno superato per le aquile, al di là di un match ampiamente rivedibile sul piano del gioco e dello spettacolo.

Generico settembre 2021