Quantcast

Salvatore Giglio, astro nascente di karting foto

Trionfa al "Campionato Regionale Basilicata Calabria zona 8"

Lo sport, è uno straordinario strumento per costruire la vita dei giovani .
A volte si vince, altre si perde, lo sport insegna a rispettare l’avversario, a resistere alle difficoltà e soprattutto ci fa emozionare. Da queste semplici regole si forgia il carattere di un campione e con questi insegnamenti che il pilota di Karting calabrese Salvatore Giglio, giorno dopo giorno e gara dopo gara è riuscito, in questa domenica di Settembre, vincendo l’ultima gara, nella splendida cornice del tracciato della pista karting “Sunday Club Talao” a conquistare il meritato trofeo. Con la quinta ed ultima prova si è concluso il “Campionato Regionale Basilicata Calabria zona 8″, parlare di astro nascente non ha più senso, Salvatore Giglio con la sua tenacia e tecnica illumina i cieli dei kartodromi. A Santa Domenica Talao (CS), domenica è andata in scena l’ennesima trionfante gara, è stata una “tre giorni” dal tempo incerto, ma la determinazione e il talento hanno fatto sì che in qualsiasi condizione fosse la pista dava 2 decimi ai diretti avversari.

Domenica mattina, dopo una notte di nubifragi fa capolino un pallido sole, e già in prove libere, il fenomeno catanzarese, stacca con un tempo, che poi ripete alle prove cronometrate, di 37.352 , lasciando, ancora una volta, 2 decimi al secondo classificato in griglia di partenza. In pre-finale dopo una partenza da manuale riesce ancora una volta a vincere, ripetendo la stessa performance nel finale. Finita la premiazione seguono fuochi d’ artificio e brindisi per festeggiare il titolo di campione regionale mini GR3. Dov’è la straordinaria magia di tanto successo? I tanti sacrifici che questo ragazzo compie, durante l’anno, per realizzare il suo sogno, la determinazione e la voglia di allenarsi tutte le domeniche in pista e durante la settimana in palestra, con una sana ed equilibrata alimentazione, fondamentale nella pratica sportiva del “nostro” Salvatore.

Non c’è motore che funzioni senza una buona dose di benzina. Un ringraziamento speciale va al team “Montera” che ci ha permesso di realizzare un sogno, agli sponsor che con molta fatica ci hanno aiutato per tutto il percorso. Infine un ringraziamento speciale va a chi non c’è più e fa il tifo dall’alto.