Quantcast

Catanzaro sbanca Latina. Ora il Bari è a -4 fotogallery

Un gol per tempo al Francioni. In rete Vazquez ancora su rigore e Scognamillo

Più informazioni su

LATINA-CATANZARO 0-2

Marcatore: 15’pt rigore di Vazquez, 10’st Scognamillo

LATINA (3-4-3) : Cardinali; De Santis,, Giorgini (26’st Jefferson) Esposito; Teraschi (21’st Di Livio),, Marcucci (27’st Barberini), Amadio Nicolao (21’st Atiagli), Sane (1’st Rossetti), Tessiore. All. Di Donato,Carletti A disp: Alonzi, Spinozzi, Zini, Barberini, Celli, Mascia, Ercolano, Rossi.

CATANZARO (3-4-1-2) : Branduani; De Santis, Fazio, Scognamillo; Rolando (6’st Bearzotti), Verna, Welbeck, Vandeputte (36’st Tentardini); Bombagi (36’st Risolo); Curiale (23’st Carlini), Vazquez (23’st Cianci). All. Calabro. A disp: Nocchi, Romagnoli, Porcino, Cinelli, Ortisi, Gatti.

Arbitro: Ricci di Firenze

Due gol ed il Catanzaro passa anche a Latina conquistando tre punti d’oro che in virtù del contemporaneo rallentamento del Bari contro il Foggia proiettano ancor di più verso la vetta. Vazquez su rigore, poi Scognamillo in mischia su corner i cecchini al “Francioni”: per le aquile è il quarto acuto consecutivo in campionato.

CRONACA – Calabro dà fiducia a Curiale dall’inizio e gli affianca Vazquez, sulla trequarti al posto di Carlini c’è Bombagi, dietro invece De Santis sostituisce lo squalificato Martinelli. Confermato dall’altra parte il cambio modulo: Di Donato passa al 3-4-2-1 lasciando però in panca l’ex Jefferson per dar spazio a Carletti, Sane e Tessiore .

Latina vs Catanzaro

Primo tempo – Succede poco fino al quarto d’ora, giusto due flash firmati Curiale; poi Giorgini veste i panni del pallavolista, su corner respinge platealmente di mano il pallone, e per gli ospiti si presenta subito l’occasione per rompere gli equilibri: ci pensa Vazquez dal dischetto a farlo – una botta imprendibile per Cardinali – e con lui il Catanzaro passa subito in vantaggio. Il gap tecnico tra giallorossi e neroblu è evidente, si vede tutto nello sviluppo della gara. E non devono faticare più di tanto le aquile per legittimare sul piano della manovra la posizione conquistata. Ciò che però non riesce agli uomini di Calabro è metterci l’ipoteca, chiudere i conti: l’occasione migliore viene disegnata al ventiduesimo con Vandeputte ma l’arbitro inspiegabilmente annulla per una presunta carica.

Latina vs Catanzaro

Secondo tempo – Graziati e paradossalmente ancora in partita, i pontini provano a riorganizzarsi nella ripresa. Al cinquantunesimo Bearzotti deve prendere il posto dell’infortunato Rolando e cinque minuti dopo, in maniera rocambolesca su corner, Scognamillo quasi si fa sbattere la palla addosso infilando così il due a zero. Forte del doppio vantaggio Calabro mischia le carte inserendo Cianci e Carlini al posto di Curiale e Vazquez. Al settantacinquesimo Barberini scuote i suoi ma Fazio prima e Branduani poi sventano. C’è spazio anche per Tentardini e Risolo nel finale – fuori Vandeputte e Bombagi – per i giallorossi è normale e quieta amministrazione fino al novantesimo, poi il triplice fischio suggella la vittoria. E l’avvicinamento alla vetta, con tutto l’entusiasmo che ne consegue.

Studio giallorosso post Latina-Catanzaro Rivedi la puntata

Latina vs Catanzaro

Più informazioni su