Quantcast

Gianvittorio Longo diventa testimonial del Comitato italiano paralimpico

Impegno nel divulgare nelle scuole, durante eventi e manifestazioni, lo sport paralimpico del nuoto

Più informazioni su

    Una nuova grande soddisfazione abbraccia il team della Arvalia Nuoto Lamezia: l’atleta Finp Gianvittorio Longo è stato nominato testimonial del Comitato italiano paralimpico.

    Un traguardo davvero significativo, che profuma di crescita, di sacrifici, di determinazione e di caparbietà. Le stesse che hanno accompagnato il nuotatore lametino, di soli 20 anni, a raggiungere un obiettivo così ambizioso, meritato grazie alla costanza del lavoro svolto in vasca sotto la guida di mister Pietro Ammendola.

    «Questa nomina per me è veramente molto importante – ha ammesso con emozione Gianvittorio -. In quanto testimonial del Comitato italiano paralimpico, mi dovrò impegnare ora a divulgare nelle scuole, durante eventi e manifestazioni, lo sport paralimpico. Nel mio caso, il nuoto. Finalmente potrò portare il nome della mia città sempre più in alto, ma soprattutto far conoscere, in particolare ai ragazzi che si approcciano per la prima volta allo sport, questo fantastico ambiente, di cui tutti possono fare parte. Il messaggio che voglio lanciare è che nulla è impossibile, specie se si lavora con serietà. I risultati, se ci credi davvero, poi arrivano. Ovviamente non sarei arrivato da nessuna parte senza l’aiuto del mio allenatore, senza il sostegno della mia famiglia, della mia fidanzata e dei miei amici. Spero e sono certo che questo sia solo l’inizio di una lunga e stupenda avventura».

    Anche mister Ammendola c’ha tenuto a complimentarsi pubblicamente col suo atleta: «E’ una grande soddisfazione questo riconoscimento ottenuto da Gianvittorio. Parlo a nome mio, ma anche di tutto il Comitato italiano paralimpico della Calabria. Gianvittorio sarà d’esempio per molti giovani e si spera che possa portare l’attenzione delle istituzioni sullo sport paralimpico anche nella nostra città».

    Più informazioni su