Quantcast

Lino, stasera il dodicesimo in campo al Ceravolo

Prima della gara omaggio di società, colleghi e pubblico allo storico fotografo scomparso l’uno novembre

Più informazioni su

Nella concitata domenica dello Stadio Ceravolo c’è stato spazio per le emozioni. Quelle che solo un’appartenenza può creare. E non c’è dubbio che lo Stadio e per Catanzaro, il Ceravolo sia una sorta di grande famiglia.

Una famiglia di cui Lino Chiefalo, fotografo deceduto lo scorso primo novembre, faceva parte a tutti gli effetti. Nei giorni della gioia ed in quelli della sofferenza sportiva.

Con il sole o con la pioggia lui era lì. Sperando di fotografare un gol, ma soprattutto cercando di cogliere l’attimo, l’azione, scattando a ripetizione perché, diceva “in campo non si sa mai che può capitare”.

E una famiglia soffre quando se ne va qualcuno. Ecco perché la società giallorossa, la squadra, i fotografi a bordo campo, ma soprattutto il pubblico del Ceravolo hanno rivolto le condoglianze alla famiglia, tributato un omaggio portando al posto assegnato a Lino Chiefalo la sua storica borsa e la sua pettorina, il capitano ha deposto un fascio di fiori, ma soprattutto il pubblico ha applaudito forte.

È da lassù, ne siamo sicuri, Lino Chiefalo , anche stasera avrà colto il momento più significante e non importa se ora non ci sarà nessuna redazione a fare pressing su di lui per avere le foto da impaginare velocemente, perché lui di certo avrà colto quell’attimo che nessun altro ha visto.

Più informazioni su