Quantcast

Venti società e 750 atleti al trofeo Mimmo Ferrito

Uno dei più importanti nel circuito super master

Più informazioni su

Sabato e domenica scorso si è svolto il 17 trofeo ‘’Mimmo Ferrito’’, manifestazione organizzata dalla Polisportiva Mimmo Ferrito SSD. Hanno partecipato 20 società con circa 750 atleti provenienti in gran parte dalla Sicilia. Il trofeo rappresenta in Italia uno dei più importanti nel circuito super master per l’elevato tasso tecnico, basti pensare che la città di Palermo conta tre società master, con numeri veramente importanti come la Pol.WATERPOLO Palermo A.S.D. con 194 Master  e per 8 anni di seguito campione d’Italia master.

La  Pol.MIMMO FERRITO S.S.D. con 135 Master e la Pol.NADIR Palermo con 95 Master. La nostra regione e il nostro capoluogo di regione ancora una volta sono stati rappresentati degnamente dall’A.S.D. CATANZARO NUOTO del presidente  Antonino Lagonia. Infatti la squadra master guidata degnamente dal coach e atleta  Leonardo Fodero, ha ottenuto nonostante fossimo ad inizio di preparazione, degli ottimi piazzamenti individuali di categoria. Questi gli spartani della Catanzaro nuoto presenti alla manifestazione:

FRANGELLA Claudia cat. M35: 800 Stile Libero (Medaglia di Bonzo);

MAREK Izabel cat. M50: 800 Stile Libero (Medaglia d’Argento);

VERALDI Cinzia cat. M50: 800 Stile Libero (Medaglia d’ Bronzo); 200 Stile Libero (Medaglia di Bronzo);

FODERO Leonardo cat. M45: 800 Stile Libero (Medaglia d’ Oro); 200 Stile Libero (Medaglia d’Argento);

MAZZUCA Marco cat. M65:: 800 Stile Libero (Medaglia d’ Oro); 50 Stile Libero (Medaglia di Bronzo).

Gli altri Master che hanno ottenuto notevoli miglioramenti cronometri alla manifestazione sono Danilo Alfieri e Antonio Ferraina.

Con il 17° Trofeo Mimmo FERRITO è iniziata ufficialmente la stagione agonistica della squadra Master dell’A.S.D. CATANZARO NUOTO. Soddisfatto il coach FODERO Leonardo -”Al Trofeo M.FERRITO , ormai da 8 anni i Master, siamo sempre presenti in quanto si tratta di una manifestazione, dove con un tasso tecnico molto elevato, puoi confrontarti con atleti molto più bravi cercando di poter imparare sempre quel qualcosa in più che ti aiuterà a migliorare per le prossime competizioni. Infatti -è stato un ‘ottimo test d’ingresso per tutti gli atleti Master, e Palermo non rappresenta un caso ma una scelta ben precisa perché sapevo che saremmo andati a gareggiare in una città dove nonostante la pandemia i loro  atleti si sono sempre allenati a differenza nostra. Questo aspetto- conclude il coach- testimonia ancora una volta che la condivisione, la passione e il divertimento che accomuna ogni singolo SPARTANO appartenente a questa squadra, non ha limiti territoriali, ma una gran voglia di osare, provando bracciata dopo bracciata a conoscere i propri limiti in acqua  divertendosi sempre.

Più informazioni su