Quantcast

Catanzaro, Gatti si “prenota” per la Turris. Rolando intanto ci prova

La squalifica di Scognamillo accende i riflettori sull’ex Reggiana, fin qui protagonista solo in Coppa Italia. E’ lui l’opzione naturale per non sconvolgere il reparto. A Steccato intanto il laterale inizia il percorso per il rientro

Per ora può sorridere per aver battuto il “dottor Tentardini” nel primo round del quiz lanciato sui canali social del club; lunedì però potrebbe fare sul serio e strappare la seconda titolarità stagionale in campionato. Morde il freno Riccardo Gatti, proprio come nella clip lanciata dall’ufficio stampa del Catanzaro nella giornata di ieri, nella quale ha spesso giocato d’anticipo e simpaticamente battuto il compagno nel suono della campanella per la risposta esatta.

L’OCCASIONE E LE VALUTAZIONI – La squalifica di Scognamillo gli ha acceso i fari addosso dopo settimane di retrovie e di panchina. E Calabro sa che proprio lui rappresenta l’opzione più naturale per sostituire l’ex Trapani appiedato dal giudice sportivo dopo il giallo rimediato contro il Messina; l’altra carta – vale a dire l’inserimento di De Santis a destra – comporterebbe lo spostamento di Martinelli sul lato opposto: un trasloco fattibile per caratteristiche, sia chiaro, ma forse complicato nei fatti e che potrebbe sconvolgere gli assetti fin qui trovati e testati nel reparto. Meglio non rischiare, forse. L’ultima del numero quarantaquattro in campo dal primo minuto in campionato è, sì, datata fine agosto – gara d’esordio contro la Virtus Francavilla al “Ceravolo” – ma i test di Coppa Italia – novanta minuti contro il Catania, altrettanti contro il Palermo agli ottavi – hanno ben dimostrato il livello di affidabilità garantito. D’altronde su di lui si è scommesso forte in estate – il diggì Foresti in primis, l’allenatore poi – e l’operazione ritorno, il contratto biennale proposto e controfirmato qualcosa vorranno pur dire. Torre del Greco sarà il suo palcoscenico? La risposta il difensore se l’è già prenotata “pigiando” con concentrazione sul campo: la rifinitura di sabato dirà se sarà quella giusta.

ROLANDO RICOMINCIA – Intanto a Steccato di Cutro i giallorossi hanno oggi inanellato una nuova tappa nella marcia d’avvicinamento ai corallini. Di positivo c’è il rientro parziale di Rolando che ha inaugurato nel pomeriggio il percorso di graduale reinserimento in gruppo dopo l’infortunio alla caviglia. La data del pieno recupero dipenderà da lui ha fatto capire Calabro e dalla sua sopportazione del dolore.