Quantcast

Catanzaro, sconfitta e nervi. Scende in campo Noto: “Fiducia in Calabro”

Con una nota diffusa in mattinata la società si schiera con il suo allenatore. Il patron: "La nostra gestione è improntata ad equilibrio e programmazione". Domenica contro la Juve Stabia si attende una risposta dalla squadra

Più informazioni su

La sconfitta di ieri pomeriggio a Torre del Greco e soprattutto le modalità con cui questa era maturata avevano riagitato nuovamente i fantasmi della crisi facendo presagire anche un possibile ribaltone in casa Catanzaro con la posizione del tecnico Antonio Calabro di nuovo in discussione e la sua panchina meno salda. Dopo una nottata prevedibilmente insonne per il risultato e la prestazione del “Liguori” è arrivata invece la secca smentita da parte della società di via Gioacchino da Fiore che attraverso una breve nota ha tenuto a sottolineare la piena fiducia nell’allenatore e nel progetto tecnico affidatogli. Lo ha fatto il presidente Noto in prima persona con una dichiarazione che non lascia spazio ad interpretazioni.

“La fiducia in Calabro non è mai stata in discussione – le parole del patron – La nostra gestione societaria è improntata ad equilibrio e programmazione. Per questo ritengo opportuno precisare che sono del tutto prive di fondamento le ricostruzioni secondo cui dopo la sconfitta di Torre del Greco la società avrebbe accordato al tecnico una fiducia a tempo”.

Niente scadenze, né esami di riparazione da superare per mantenere il ruolo, dunque: con Calabro si era prima della gita in Campania, si è oggi e con lui si andrà avanti ancora. Di certo però qualcosa dovrà cambiare nel ruolino di marcia delle aquile che sommata la terza sconfitta nelle ultime cinque gare vedono la vetta più lontana. Domenica al “Ceravolo” attesa una risposta contro la Juve Stabia.

Più informazioni su