Quantcast

Catanzaro alla prova Monterosi: battere la matricola per ripartire

Probabile formazione tipo per i giallorossi che devono bilanciare le fatiche di coppa. Menichini: «Loro forti, a noi manca il gol». Sarà una prima in assoluto.

A doverla giocare solo sulla carta non ci sarebbe storia: per livello tecnico, esperienza e ricchezza d’organco il Catanzaro non avrebbe problemi ad imporsi sulla matricola Monterosi. Ma la carta si sa conta nulla quando c’è di mezzo il campo. Specie se le ambizioni sono ambedue forti – quella dei giallorossi di accorciare dalla vetta, quelle dei laziali di allungare sulla zona calda – e se la cartella clinica dice ancora “paziente in convalescenza”. Per questo non si esagera mica definendo la gara di domani – calcio d’inizio ore 14.30 a Viterbo – come una sfida da tripla, insondabile ed insidiosa per i giallorossi. Un match che però Martinelli e compagni dovranno fare di tutto per portare a casa evitando ulteriori giri a vuoto che potrebbero risultare pericolosi per gli equilibri generali.

QUI GIALLOROSSI – In campo ci andrà chi ha più fiato sembra di capire dalle dichiarazioni della vigilia. Il ché vorrebbe dire formazione tipo per le aquile con staffette programmate in avanti e chissà anche in mediana. Innesto di Cinelli probabile più a gara in corso che in partenza, non foss’altro che per le scorie accumulate in coppa con l’Albinoleffe.

QUI BIANCOROSSI – Voglioso di tornare a fare risultato pieno è anche il Monterosi il cui ultimo successo è lontano ormai un mese. «Dobbiamo fare gol – ha spronato alla vigilia Menichini – senza è difficile vincere le partite. Mi aspetto una partita combattiva: dovremo avere l’umiltà e la voglia di andare su ogni pallone e vincede i duelli individuali». Un compito tutt’altro che facile per la matricola laziale visto il gap tecnico con l’avversario. «Il Catanzaro è stato costruito per il primo posto e sta facendo bene – il parere di Menichini – Calabro ha a disposizione una rosa ampia e ruotando gli elementi può avere sempre una formazione di livello». Ancora out Costantino, torna invece Adamo in pole per affiancare Polidori davanti.

NUMERI – Quello di domani sarà il primo incrocio in assoluto tra le due formazioni. Fischietto affidato al signor Collu di Cagliari – anche con lui sarà una prima volta per le aquile – coadiuvato dagli assistenti Votta e Trischitta; Madonia il quarto uomo.

MONTEROSI (3-5-2) : Alia; Piroli, Rocchi, Tartaglia; Cancellieri, Parlati, Di Paolantonio, Franchini, Verde; Polidori, Adamo. All. Menichini.

CATANZARO (3-4-1-2) : Branduani; Martinelli, Fazio, Scognamillo; Rolando, Verna, Welbeck, Vandeputte; Carlini; Bombagi, Cianci. All. Calabro.