Quantcast

Il prestito di Bearzotti al Trento (ora ufficiale) dà il via al mercato invernale del Catanzaro

Parlando ancora di possibili partenze: più spinosa la questione Cinelli. Covid: nuovo giro di tamponi nessuna ulteriore positività

Con la cessione di Bearzotti al Trento il Catanzaro ha ufficialmente abbandonato i blocchi del mercato invernale accendendo i motori ed iniziando prima degli altri a prendere posizione in pista. La fase uno delle “partenze propedeutiche alle entrate” è di fatto iniziata per il club del patron Noto e l’esterno friulano – tra gli oggetti più misteriosi di questa prima parte di stagione, rimandato da Calabro e poi bocciato da Vivarini – non sarà ovviamente il solo a varcare la soglia in uscita. La sua situazione era probabilmente la più semplice tra quelle da sbrigare, diametralmente opposta al nodo più spinoso rappresentato invece da Cinelli.

OCCHIO AL CENTRO… – Come il compagno anche il romano trentaduenne ex Vicenza non ha brillato da agosto ad oggi confermando i dubbi che avevano accompagnato la gestione precedente con il tecnico pugliese in panchina. Solo una decina di presenze in campionato, nemmeno la metà da titolare e pochi sussulti se si escludono il rosso contro il Monterosi nel turno del patatrac e la rete qualificazione in coppa a Gorgonzola contro l’Albinoleffe. Troppo poco per chi era stato presentato ad agosto come il direttore d’orchestra in pectore, il fattore determinante – curriculum alla mano – che avrebbe dovuto tenere le redini della mediana.

L’addio sembra proprio doversi consumare già a gennaio a dispetto di un contratto recante scadenza giugno 2023 e non sarà il SudTirol la meta di nuovo approdo. La caccia al successore è già stata aperta e lo confermano i sondaggi fatti per Dimitrios Sounas, centrocampista greco in uscita da Perugia tra le idee anche della Reggina: è lui l’obiettivo principale per il ruolo ma l’eventuale partenza anche di Risolo potrebbe far tornare d’attualità anche il nome di Filippo Damian, già nel mirino dei giallorossi in estate, dato in uscita da Messina.

…MA ANCHE AI BINARI – Lo slot liberato sulla destra da Bearzotti potrebbe invece essere occupato da Laverone o Calapai: detto del laterale ex Bari – svincolato al momento, già noto a Vivarini – ci sarebbe anche il profilo del ventottenne siciliano ora al Catania tra gli appetibili e per questo si starebbe tenendo sotto osservazione la situazione del club rossazzurro.

EMERGENZA – Intanto si fa i conti con l’emergenza covid e con l’obbligo imposto dal protocollo di programmare allenamenti individuali in piccoli gruppi come quello odierno a Simeri Mare. I tamponi effettuati ieri non hanno dato riscontro di ulteriori positività: la situazione rimane quella già nota – sette contagiati, di cui cinque calciatori – e non dissimili sembrerebbero anche i numeri relativi agli isolati. Si continuerà a monitorare anche nelle prossime ore con la speranza, magari da giovedì, di poter riprendere le sedute collettive.