Quantcast

Mercato: Sounas è del Catanzaro. Iemmello, rispondi al telefono

Fatta per il centrocampista, grande ottimismo per lo Zar ma si deve attendere. Tre uscite

Un paio di dettagli ancora da discutere a Perugia, qualche questione da sistemare prima di chiudere la valigia e lasciarsi alle spalle il passato, gli hanno impedito di bruciare le tappe e di presentarsi a Catanzaro già oggi. Poco male. Non tarderà più di domani, Dimitrios Sounas: centrocampista greco dei grifoni ormai virtualmente nuovo acquisto delle aquile e primo colpo in entrata della sessione invernale giallorossa. Già prima del weekend il club di via Gioacchino da Fiore aveva archiviato la pratica del suo ingaggio trovando la quadra sia sul lato economico che su quello della durata contrattuale (scadenza giugno 2024) con l’agente e per la formula del passaggio con il sodalizio umbro; le visite mediche già fissate per la mattinata e poi il primo contatto con il nuovo mister ed il resto della squadra saranno le prossime tappe, intervallate presumibilmente dall’annuncio ufficiale.

OPERAZIONE IEMMELLO – Viaggia invece ancora sui binari del dubbio l’operazione Immello per la quale la giornata odierna non ha regalato indicazioni concrete: si resta in attesa di un cenno dalla punta dopo il proficuo summit di ieri e continua ad essere forte l’ottimismo del clan per la riuscita dell’affare. I tempi però potrebbero non essere brevissimi per la chiusura: probabile che si sconfini in una fase più matura della sessione per il verdetto finale.

TRITTICO IN USCITA – Nell’attesa ci si concentra sulle uscite con i nomi di Cineli, Risolo e Carlini in cima alla lista degli addii. L’ex Vicenza è ora più che mai sull’uscio spinto anche dall’arrivo di Sounas che ne dovrebbe prendere il posto in cabina di regia: per lui ci sono stati un paio di sondaggi nei giorni scorsi, tra questi soprattutto quello della Lucchese. Più mercato pare averlo il collega Risolo sulle cui tracce si sono mosse di recente Gubbio e Vis Pesaro in aggiunta alla Vibonese. Per Carlini invece resta calda la pista Viterbo ma non mancherebbero estimatori anche negli altri due gironi.