Quantcast

Catanzaro, dopo Sounas e Bjarkason: “due-barra tre colpi” in canna

Insieme a Iemmelo e Maldonado, c'è l'accordo con Biasci dopodichè ci si concentrerà soprattutto sulle uscite

Più informazioni su

«Due-barra-tre colpi» ancora in canna ma per esploderli occorrerà lavorare simultaneamente e con la stessa costanza anche in uscita. Il piano del mercato il Catanzaro ce l’ha bello che definito sulla scrivania, come sottolineato dal diesse Pelliccioni. Non ci si accontenta di Sounas e Bjarkason – ufficializzati ed oggi presentati in sede – si aspetta al varco e con nutrito comitato di benvenuto anche Iemmello, Maldonado e Biasci. I tasselli che Vivarini ha richiesto e che la piazza freme per abbracciare andranno presto ad inserirsi nel puzzle; per rimanere in equilibrio però occorrerà accompagnare altri alla porta.

ASPETTANDO IEMMELLO – Il pezzo più pregiato della campagna, l’attaccante ex Sassuolo, è giunto in serata in città dopo aver completato l’iter di passaggio a Frosinone. Lunga ed estenuante, non priva di colpi di scena, la trattativa per portarlo a casa; sarà giallorosso fino a giugno, nelle prossime ore sfilerà in sede per la firma, e dovrebbe essere presentato in concomitanza della sfida di coppa contro il Padova.

BIASCI C’E‘ – Dopo la semifinale contro i biancoscudati toccherà invece Tommaso Biasci che proprio con i veneti ha disputato la prima parte di stagione fino al contatto da parte delle aquile. La formula trovata con la società del presidente Boscolo Meneguolo è quella del prestito con diritto di riscatto: già in orbita sotto la gestione Calabro, Biasci sarà almeno sulla carta la spalla del catanzarese nel rinnovato reparto offensivo.

MALDONADO – Si sarebbe dovuta sbloccare oggi invece la situazione relativa a Luis Alberto Maldonado ma dal Tribunale di Catania non è arrivato ancora lo sperato placet. La speranza, vista anche la prossimità dell’importante sfida di mercoledì è quella che si possa risolvere tutto entro le prossime ventiquattro ore per poter almeno limitare i danni e portare l’ecuadoriano in panchina.

IN USCITA – Questi i movimenti in entrata ormai delineati. Quelli in uscita lo sono altrettanto ma ingolfati nello stretto canale che da Catanzaro porta altrove. Sulla lista di sbarco restano Porcino, Curiale, Cinelli e Carlini: su di loro, ora, ci si concentrerà.

Più informazioni su