Quantcast

Catanzaro Calcio, Bombagi lancia un messaggio ai tifosi: “Voglio vederli come a Vibo”

L'attaccante che ha concluso la stagione regolare in crescendo: "Unità di gruppo ed entusiasmo potranno essere armi in più per playoff"

Un finale di stagione in crescendo, da protagonista, con 3 gol nelle ultime due partite e la volontà di riconquistare un’intera piazza. Francesco Bombagi è l’uomo del momento in casa Catanzaro, capace di riprendersi la scena proprio alla conclusione della stagione regolare dopo un torneo caratterizzato da tante ombre e poche luci. Lo abbiamo raggiunto per farci raccontare il suo momento.

Tre gol nelle ultime due gare ed un finale in crescendo. Ti aspettavi di chiudere così la stagione regolare?
“Più che altro me lo auguravo. Nel girone di ritorno ho avuto meno spazio, quando la squadra ha cominciato a girare bene io ho trovato meno spazio e quindi è stato difficile per me dimostrare le mie qualità, ma sono contento di essermi divertito e di aver mostrato qualcosa in questi scampoli di gara”

Che stagione è stata la tua in giallorosso?
“Con qualche difficoltà inizialmente come tutta la squadra, soprattutto all’inizio, poi non penso sia stata tanto negativa perché anche con Calabro io le mie buone partite le ho fatte. Diciamo però che è una stagione che ancora deve dare che spero possa dare qualcosa ancora e non solo a me”

A gennaio sei finito sul mercato salvo poi rimanere a Catanzaro ma con un ruolo da comprimario, come hai vissuto quei giorni?
“Molto tranquillamente, fa parte del gioco e del nostro mestiere. Sono rimasto con la consapevolezza che prima poi avrei potuto la possibilità di mostrare le mie qualità. Potevo fare solo quello, provare a dimostrare che non ero quello visto a Palermo, perché in fondo è quella la partita che tutti mi hanno imputato. L’importante è esser consci delle proprie potenzialità e avere il desiderio di dimostrare quanto si vale”.

Cosa è cambiato con l’arrivo di Vivarini?
“Il mister ci ha dato tranquillità, ha fatto forza sulle qualità dei singoli per trovare la qualità di gruppo. Ha fatto forza sui punti forti della squadra. Non bisogna dimenticare che assieme a lui sono arrivati ottimi giocatori a gennaio che hanno rinforzato la rosa notevolmente.”

Come sta ora Francesco Bombagi e cosa potrà dare alla causa giallorossa nei prossimi play-off?

“Io sono sempre molto tranquillo, il mister mi ha sempre trattato con il massimo rispetto e capisco che la domenica si debbano fare delle scelte. Siamo in tre per quel ruolo, io Dimitri (Sounas ndr) e Max (Carlini), non prendo lo star fuori come una bocciatura o un’esclusione anche perché Dimi sta facendo benissimo. Spero solo di poter dare il mio contributo ai play-off ma se non ce ne sarà bisogno perché lo farà qualcun altro va bene uguale, l’importante è raggiungere l’obiettivo”.

Quale sarà l’arma in più del Catanzaro per i play-off?
“La Voglia di non mollare su nessuna palla come è stato per tutto il girone di ritorno, i singoli ce li abbiamo dobbiamo mantenere questa identità di gruppo e questo entusiasmo. La storia è fatta per essere cambiata e le regole per essere infrante. Speriamo sia l’anno giusto per cambiare la storia del Catanzaro ai play-off”

Quale squadra temi di più in ottica play-off?
“Direi Reggiana, Padova, Palermo e Avellino sulla carta però i play-off sono così difficili e così incerti che tutto può succedere. Padova e Reggiana hanno lottato fino alla fine e forse ci arrivano non con il morale giusto ma da loro è stata una lotta a due per tutto il campionato. Più duro è stato invece il nostro girone con quattro squadre che tutto sommato erano sullo stesso livello. Credo e mi auguro che noi si possa dire la nostra fino alla fine”.

Infine, un messaggio rivolto alla tifoseria giallorossa
“Mi auguro di vederli come li ho visti a Vibo, è stata una festa in campo. Vedo allo stadio tanta gente vogliosa di vincere, affamata, forse anche arrabbiata. Mi auguro, assieme ai miei compagni, di riuscire a cucire questa ferita aperta che si vede ha lasciato il segno nella tifoseria catanzarese. Mi auguro di vederli sempre allegri e festosi come nelle ultime giornate