Quantcast

Dall’Asd catanzarese una futura stella nel mondo del calcio femminile

La giovane è stata notata dai collaboratori dell’avvocato e procuratore sportivo Jano La Ferla della squadra emiliana nel corso di uno stage svoltasi a Villaggio Mancuso

Più informazioni su

    L’Us Sassuolo ha messo gli occhi sulla calciatrice, Luna Angotti, classe 2010, di Taverna, in forza all’Asd calcio giovanile catanzarese.

    La giovane è stata notata dai collaboratori dell’avvocato e procuratore sportivo Jano La Ferla della squadra emiliana nel corso di uno stage svoltasi a Villaggio Mancuso.

    In seguito, proprio attraverso lo stesso agente Fifa, la giocatrice ha vissuto una piccola esperienza nel club di massima serie, dove hanno potuto apprezzarne le doti tecniche.

    La ragazza, infatti, sotto la guida del tecnico Giovanni Alessandro, dell’Asd calcio giovanile catanzarese, ha affinato il suo connaturale bagaglio tecnico fatto di grande carisma, personalità estrosa, controllo di palla, visione di gioco, precisione nei passaggi, intelligenza tattica, ma soprattutto l’eccezionale abilità nel dribbling.

    Il papà Maurizio ha voluto ringraziare l’Asd calcio giovanile catanzarese e in modo particolare il mister Alessandro per la professionalità con la quale ha affinato le doti della figlia Luna attraverso una metodologia innovativa di allenamento basato sulla costruzione di gesti tecnici validi, per superare quel mito che “grandi calciatori si nasce ”, ha portato la figlia a suo dire nel saper “gestire la palla con i piedi, come se tenessi in mano una penna per scrivere”.

     

    (Nella foto Luna con mister Alessandro e il direttore Edoardo Zerbo)

    Più informazioni su