Catanzaro, Modena già all’orizzonte ma ci sono capitoli di mercato da chiudere

Domenica il preliminare di Coppa ma ancora da definire i rinforzi sulla corsia esterna e in cabina di regia

Più informazioni su

E’ un Catanzaro che davvero va “di corsa verso l’esordio”, come scritto oggi sui social ufficiali, in calce alle foto dell’ultimo allenamento di Moccone.

Di corsa verso Modena  il preliminare di Coppa Italia- distante ormai solo una manciata di giorni – con le orecchie però ancora tese alle stanze del mercato dietro le quali nulla sembra muoversi in maniera decisiva né sul versante entrate né su quello delle uscite. Si corre, si suda, si cerca la concentrazione giusta per il nuovo inizio d’avventura. Ma si vorrebbe anche chiudere i capitoli più importanti della campagna di rafforzamento – quelli relativi alla corsia esterna e la cabina di regia – che ancora restano pagine intonse nonostante gli obiettivi siano da un pezzo definiti.

Vandeputte il primo: «l’elemento essenziale per il progetto tecnico» – come lo ha definito Vivarini subito dopo l’amichevole contro la Stelle Azzurre Silana – che il Vicenza fa muro ancora per trattenere nonostante un’offerta ritoccata e la ferma volontà del belga di tornare in giallorosso; Schiavone poi di seguito con il quale i rapporti sono andati riallacciandosi dopo la rottura inaspettata con Ronaldo senza però passi avanti significativi.

Tant’è che altri nomi sarebbero in queste ore stati posti a vaglio per il ruolo dagli uomini mercato di via Gioacchino da Fiore, sul chi va là dopo lo scottante dietrofront del brasiliano. I contatti su entrambi i fronti proseguono serrati mentre la prima di coppa si avvicina e con essa anche il solleone di agosto.

DIARIO DI BORDO – In ritiro intanto è andata in scena una nuova doppia per gli uomini di Vivarini. Questa mattina, divisi a gruppi, i giallorossi hanno iniziato con la preparazione atletica svolgendo lavori propedeutici alla Repeated Sprint Ability (RSA), per poi svolgere esercitazioni tattiche e concludere la seduta con una corsa a valori di soglia. Nel pomeriggio, dopo il lavoro di attivazione tecnica, la squadra si è esercitata sui possessi, poi con giochi a tema ruba bandiera ed esercitazioni di tattica 10 contro 10. La giornata di allenamento si è conclusa con una partitella finale.

Più informazioni su